Alpinismo

Salita dell'Aguja de la S nel Gruppo del Fitz Roy per Majori, Farina e Cazzanelli del Centro Sportivo Esercito

Di Giancarlo Costa

Salita dell'Aguja de la S nel Gruppo del Fitz Roy per Majori, Farina e Cazzanelli del Centro Sportivo Esercito (foto pataclimb.com)

Dopo una lunga attesa, costretti dal tempo inclemente, sabato scorso i tre alpinisti della SMAM hanno raggiunto la cima dell' Aguja de la S dal versante W, nel gruppo del Fitz Roy.

Il clima patagonico è conosciuto da molti alpinisti come inclemente; forti raffiche di vento e continue pioggie di diverse intensità, condizionano le ascese primaverili di molti gruppi di alpinisti che scelgono i gruppi del Fitz Roy e del Cerro Torre come obiettivi alpinistici di rilievo.

I tre alpinisti ...

Continua a leggere

Walter Bonatti fotografie dai grandi spazi: in esposizione a Milano dal 13 Novembre 2014 all'8 marzo 2015

Di Giancarlo Costa

Walter Bonatti fotografie dai grandi spazi

“Bonatti is God” era la scritta che Steve House, grande alpinista americano, aveva fatto sul suo furgone con cui andava a caccia di pareti inesplorate e di nuove vie da aprire. Era cresciuto nel suo mito, così come milioni di alpinisti ed escursionisti anche nei 50 anni successivi alla conquista del Cervino salendo la parete nord, che segnò il suo addio all'alpinismo estremo e l'inizio di una nuova avventura. Iniziò a girare il mondo come inviato del settimanale ...

Continua a leggere

The North Face Thermoball: la rivoluzionaria alternativa sintetica al piumino con massimo calore, leggerezza e versatilità

Di Giancarlo Costa

Apertura The North Face Thermoball

Calore senza compromessi nell’AI 2014 di The North Face! Il brand leader nell’outdoor propone infatti, per la stagione fredda, un’ottima alternativa al piumino: la collezione di giacche uomo e donna in materiale sintetico Thermoball™. Ideali per qualunque condizione meteo, queste giacche sono state progettate per essere indossate come strato leggero e offrire massimo calore. Thermoball™ protegge, si comprime e ha le stesse caratteristiche tattili del piumino, ma offre una maggiore resistenza all’acqua, adattandosi meglio all’umidità ...

Continua a leggere

Patagonia a 360 gradi: in partenza la spedizione del Centro Sportivo Esercito verso Cerro Torre e Fitz Roy

Di Giancarlo Costa

Cerro Torre apertura

Il 6 novembre 2014, dall’aeroporto di Torino Caselle, prenderà il via la Spedizione Alpinistica Militare “Patagonia a 360 gradi” pianificata dalla Sezione Militare di Alta Montagna del Centro Sportivo dell’Esercito Italiano con sede a Courmayeur (AO).

Il gruppo sarà composto da tre guide alpine, militari in forza all’Esercito ed alle Truppe Alpine, guidate dal Capo Spedizione Ten. Col. Remo ARMANO a cui sarà affidato il compito di coordinamento degli alpinisti e collegamento con i responsabili in Italia ...

Continua a leggere

Valanga sul Breithorn di sabato: solo spavento ma nessun ferito

Di Giancarlo Costa

L'elicottero e le unità cinofile del Soccorso Alpino Valdostano impegnate per la valanga sul Breithorn di sabato scorso

Sabato era il giorno dell'apertura degli impianti di Cervinia, o meglio, degli impianti svizzeri sul ghiacciaio di Plateau Rosa. E' anche l'occasione per iniziare la stagione di scialpinismo e di snowboard-alpinismo (erano tanti anche gli snowboarder) salendo in vetta al Breithorn, quota 4165 metri, visto che da Plateau Rosa i metri di dislivello sono circa 800, anche se lo sviluppo è tanto e la quota è considerevole. Arrivare in cima è sempre una bella gita, niente di estremo ...

Continua a leggere

Il racconto della salita al Naso di Zmutt sul Cervino e l'intervista con François Cazzanelli

Di Giancarlo Costa

La salita al Naso di Zmutt del Cervino per la via Gogna Cerruti

Abbiamo incontrato François Cazzanelli pochi giorni dopo l'exploit della salita della via Gogna-Cerruti al Naso di Zmutt sul Cervino, realizzata con Marco Farina e Marco Majori, dopo la gara di corsa Mont Avic Trail a Champdepraz. Cosa ci fa un alpinista di livello, una guida alpina, in una gara di corsa, dove tra l'altro è arrivato 5° dopo 34 km e 3000 metri di dislivello? Si mette in gioco su tutti i campi, non solo perchè fa parte ...

Continua a leggere

Monte Bianco: nuovo crollo del seracco Whymper alle Grandes Jorasses

Di Giancarlo Costa

Dente del Gigante e Grandes Jorasse

Nuovo crollo la notte scorsa dal seracco delle Grandes Jorasses, la cui parte instabile (120.000-140.000 metri cubi) si è ormai ridotta di oltre la metà. Un volume di almeno 50.000 metri cubi di ghiacciaio si è staccato senza provocare danni a valle. Si tratta del secondo consistente distacco - lo scorso 20 settembre un crollo da 30.000 metri cubi - dopo la chiusura, il 16 settembre scorso, del sentiero di accesso al rifugio Boccalatte e delle zone sottostanti ...

Continua a leggere

Ritrovato il corpo dell'alpinista disperso sul Monviso

Di Giancarlo Costa

La foto del disperso scattata in vetta al Monviso (foto LaStampa.it)

E' deceduto, dopo essere precipitato in un canalone, l'alpinista disperso dallo scorso 16 settembre sulla cresta Est del Monviso. Il suo cadavere è stato avvistato e recuperato dal soccorso alpino. A dare l'allarme, due giorni dopo la sua scomparsa, i colleghi che non lo avevano più visto al lavoro. La sua auto era stata ritrovata a Crissolo. La vittima, Annibale Gurini, aveva 67 anni.

Era arrivato in cima al Monviso sabato alle 17. L’hanno riferito alla centrale ...

Continua a leggere

Morti 4 alpinisti sul monte Disgrazia in Val Masino

Di Giancarlo Costa

Monte Disgrazia Canalone Schenatti (foto camptocamp.org)

Quattro alpinisti brianzoli sono morti sul monte Disgrazia dal lato della Val Masino. Nemmeno una settimana fa sullo stesso monte, ma dal versante della Val Malenco, erano morti due turisti tedeschi, marito e moglie di Berlino. La tragedia è avvenuta poco prima delle 10.30. Secondo le testimonianze raccolte dalla guardia di finanza e dai carabinieri di Ardenno, mentre attraversavano il canalone Schenatti, il primo a scivolare è stato Alberto Peruffo, 51 anni di Veduggio, che avrebbe trascinato nel vuoto ...

Continua a leggere

Al film 'Beyond the edge' sulla prima salita all'Everest il premio del Cervino CineMountain Festival

Di Giancarlo Costa

Un'immagine di Beyond the Edge del Cervino CineMountain Festival

Dedicato alla ricostruzione della prima salita assoluta dell'Everest nel 1953, 'Beyond the edge' (Nuova Zelanda, 2013, 90 minuti) di Leanne Polley ha vinto il Grand Prix des Festivals-Conseil de la Vallée d'Aoste, massimo riconoscimento assegnato nell'ambito del Cervino CineMountain Festival. Il concorso, giunto alla 17/a edizione e a cui partecipano le pellicole premiate dai principali festival internazionali, si è chiuso domenica scorsa a Valtournenche. Composta da Alessandra Miletto (direttore della Film Commission Valle d'Aosta), Pierre ...

Continua a leggere