Alpinismo

The North Face reinventa la Collezione Summit Series, edizione limitata e in vendita per un breve periodo di tempo dal 15 ottobre

Di Giancarlo Costa

The North Face Summit Series 15-16

Presentata la nuova Collezione Summit Series The North Face. Dopo una pausa di un anno, la Summit Series è nuovamente in vendita del 15 Ottobre completamente reinventata nel design e arricchita da straordinarie innovazioni.

La Collezione, creata da e per la community di alpinisti e climber sarà disponibile in quantità limitate e per un breve periodo di tempo presso punti vendita selezionati e online.

“Abbiamo creato questa linea per noi e per i nostri atleti, ispirati dal percorso creativo,” dichiara ...

Continua a leggere

Ferrino ad EXPO lunedì 12 ottobre 2015: esplorare il pianeta, sostenere la vita

Di Giancarlo Costa

Ferrino all'Expo lunedì 12 ottobre

Fatto il giro del mondo, la natura è tutto ciò che non smette mai di sorprenderci. La filosofia Ferrino è un oceano di esperienza e talento, che dal 1870 sostiene chi affronta, esplora e comprende i paesaggi sconfinati del pianeta. Andare oltre è il motore innovativo che da più di un secolo contraddistingue l'azienda e le imprese da record per le quali è stata scelta: Reinhold Messner, Borge Ousland, Mike Horn, dall'Everest all'Antartico Ferrino ha firmato le ...

Continua a leggere

E' morto l'americano Johnny Strange durante un volo con la tuta alare

Di Giancarlo Costa

Johnny Strange con la tuta alare in Svizzera (foto rsi.ch)

Johnny Strange, protagonista americano degli sport estremi, un avventuriero, come amava definirsi, soprannominato “DareDevil” è morto tra le montagne del canton Uri, in Svizzera, dopo un volo con la tuta alare. Secondo quanto comunicato dalla polizia cantonale, pochi secondi dopo il decollo il 23enne statunitense si è ritrovato in una posizione di volo instabile e si è schiantato al suolo.

A 17 anni aveva scalato le “Seven Summits”, diventando il più giovane alpinista a realizzare quest'impresa. Strange, insieme a ...

Continua a leggere

Monch Aletsch Glacier

Di Giancarlo Costa

Monchsjochhutte

L'amico Alex propone di iniziare le nostre vacanze con la salita di alcune cime nell'Oberland Bernese. Partiamo con le nostre compagne Stefania e Anna alla volta di Grindelwald dove arriviamo in serata.

Ceniamo con lo sguardo fisso sull'imponente parete nord dell'Eiger che all'imbrunire quando i suoi contorni iniziano a confondersi con il cielo sempre più scruro, sembra diventare ancora più imponente. A metà di questa imponente parete una luce fissa trapela dalla finestra belvedere della ...

Continua a leggere

Giampaolo Corona in vetta al Manaslu (8163 metri)

Di Giancarlo Costa

Manaslu (foto arch. Marco Galliano)

La Guida Alpina del Trentino Giampaolo Corona è salito oggi sull'ottavo ottomila della terra, il Manaslu a quota 8163 metri. Questo riporta il sito dell'organizzazione Seven Summit Treks che ha organizzato la spedizione. E' la prima ascensione di un ottomila dopo il devastante terremoto che ha colpito il Nepal nella scorsa primavera. Compagni di spedizione di Corona, che a suo tempo si era speso nei soccorsi alle popolazioni colpite visto che si trovava la' proprio in quei tragici ...

Continua a leggere

Questa sera al Forte di Bard (AO) sarà presentato il volume Vittorio Sella, Mountain Photographs 1879-1909

Di Giancarlo Costa

Vittorio Sella, Mountain Photographs 1879-1909

Nell'ambito del ciclo di incontri Colloqui d'autunno, venerdì 25 settembre, alle ore 18.00, Angelica Sella presenterà il volume Vittorio Sella, Mountain Photographs 1879-1909 edito da Idea Books.

Vittorio Sella (1859-1943) realizzò, a partire dagli ultimi decenni del XIX secolo, una straordinaria opera fotografica, dedicandosi alla fotografia di montagna, in particolare dell’alta montagna. Preziose fonti di informazione sulla storia della conformazione del territorio e delle condizioni ambientali per alpinisti e scienziati di tutto il mondo, le sue ...

Continua a leggere

Tragedia sul Dome de Neige in Francia: morti sette alpinisti per una valanga

Di Giancarlo Costa

Barre des Ecrins e Dome des Neige (foto ledauphine.com)

Tragedia sul Dome de Neige in Francia: ieri una valanga ha travolto e ucciso sette alpinisti impegnati nell'ascensione del Dome de Neige (quota 4015 metri), nel gruppo degli Ecrins, sulle Alpi Francesi. Notizie della stampa francese indicano in 4 tedeschi e 3 cechi la nazionalità delle vittime. La causa della valanga risiede nella caduta di circa 30 cm in quota e nell'azione del vento, fattori scatenanti delle valanghe, non solo nella stagione invernale e primaverile, ma anche in ...

Continua a leggere

Lo svizzero Kurt Hess è salito dal punto più basso della Svizzera (Brissago 193m) al più alto (Punta Dufour 4634m) in 13 ore

Di Giancarlo Costa

Dal basso all'alto della Svizzera per Kurt Hess

Dal punto più basso della Svizzera (Brissago, a 193 metri d’altitudine) al più alto, la Punta Dufour, culmine della catena del Monte Rosa con i suoi 4.634 metri. E’ l’incredibile percorso che lo svizzero Kurt Hess, 62 anni, di Unterkulm, ha coperto nei giorni scorsi con le sue sole forze fisiche. E, straordinariamente, senza soste.

Tredici ore e 13 minuti: tanto è bastato all’atleta per portare a termine la conquista, realizzando così un sogno che i ...

Continua a leggere

Carlalberto Cimenti scende con gli sci il Communism Peak e conquista l'onoroficenza Snowleopard della Federazione Alpinistica Russa.

Di Giancarlo Costa

Snowleopard Ski Project 2015 Cala Cimenti

Il 19 agosto alle ore 15 Carlalberto 'Cala' Cimenti – alpinista di Pragelato (TO) - ha raggiunto con successo la vetta del Communism Peak diventando così il primo italiano della storia a ricevere l'onorificenza Snowleopard e il primo al mondo a scendere da questa vetta con gli sci ai piedi.

Tale onorificenza, rilasciata dalla Federazione Alpinistica Russa, viene concessa esclusivamente agli alpinisti che scalano tutte le cime oltre i 7000 metri presenti sul territorio dell'ex Unione Sovietica.

Il progetto Snowleopard ...

Continua a leggere

Morto l’alpinista Oliviero Bellinzani, travolto da una frana in Svizzera sotto la cima del Grauhorn

Di Giancarlo Costa

Oliviero Bellinzani (foto LaStampa.it )

L’alpinista Oliviero Bellinzani, chiamato ’“uomo con le ali”, 59 anni originario di Luino, è morto venerdì per un incidente in quota, investito da una frana di sassi poco sotto la cima del Grauhorn, vetta delle Alpi Lepontine, in Svizzera. Aveva 59 anni, famoso nel mondo degli alpinisti perchè riusciva a scalare con la sua protesi artificiale; nel 1977 gli venne amputata una gamba, ma non rinunciò a coltivare la sua passione per l'arrampicata e la montagna.

Continua a leggere