Alpinismo

International Elbrus Race: quinto l'italiano Luca Colli (Caucaso)

Di Giancarlo Costa

Luca Colli sulla cima dellElbrus

L'International Elbrus Race è una gara alpinistica che si svolge ogni anno sul Monte Elbrus (quota 5642 metri), la vetta più alto del Caucaso russo e d'Europa. La gara nacque per effettuare, durante il regime comunista, la scrematura per i pretendenti alle spedizioni hymalayane. Oggi è rimasta una competizione internazionale aperta a tutti gli alpinisti del mondo.Vi sono due categorie: Classic ed Extreme.

La Classic si sviluppa su un percorso di circa 7 km e sviluppa un dislivello verticale di 1900 metri. Si ...

Continua a leggere

Marco Galliano, primo italiano a scendere dalla vetta del Cho Oyu (8201 metri) con lo snowboard

Di Giancarlo Costa

Marco-Galliano.jpg

Finalmente il sogno di Marco Galliano si è compiuto. Salire un 8000 senza l'uso di bombole ad ossigeno, portandosi lo snowboard e scenderlo proprio come i surfisti sull'oceano. Poche ore fa, con una telefonata dal campo 2 a 7200 metri, mi ha informato che ce l'aveva fatta, arrivando in cima alla montagna alle ore 9 del mattino locali, per poi scendere superando le difficoltà della neve crostosa nella parte alta e un impegnativo passaggio a 50° con lo snowboard ai ...

Continua a leggere

La spedizione di Carlo Alberto Cimenti al campo base del Dhaulagiri

Di Giancarlo Costa

dhaulacmenskiexpe

Sabato 19 ottobre, dopo 8 ore di cammino e quasi 1000 metri di dislivello Carlo Alberto "Cala" Cimenti ed il suo compagno d'avventura Ivo sono arrivati al Campo Base del Dhaulagiri, con l'obbiettivo di salire gli 8167 metri della montagna e scenderla con gli sci. Inizia così la parte montana della nuova avventura di Cala, dopo Cho Oyu ed Manaslu.

Con grande sorpresa non hanno trovato nessuno, un deserto. Non ci sono nemmeno i cileni con cui avrebbero dovuto dividere ...

Continua a leggere

Vietate le salite al Cervino

Di Giancarlo Costa

Cervino.jpg

Prevenire è meglio che curare, una massima che vale in medicina e ormai anche nell'alpinismo. Forse la catena di incidenti di questa tragica estate 2009 ha fatto alzare le antenne a tutti coloro che vivono di montagna e ne sono parte integrante. Dopo la chiusura della via alle Grandes Jorasses nel gruppo del Monte Bianco, con un'ordinanza del 20 agosto del comune di Courmayeur, a causa della situazione instabile del ghiacciaio Whymper, da cui si aspetta a giorni il crollo ...

Continua a leggere

Ancora due tragici incidenti in montagna sul Cervino e sul Monte Bianco

Di Giancarlo Costa

Monte-Bianco.jpg (foto Stefano Fontanelle)

Sale a 28 il numero di incidenti mortali in montagna in questo tragico  mese d'agosto. Domenica scorsa altri 2 incidenti mortali, uno sul Cervino e uno sull'Aiguille Noire du Peutèrey nel massiccio del Monte Bianco.

Quasi senza spiegazioni l'incidente del Cervino. Sulla via del ritorno è caduta la guida francese Gerard Durand 32 anni di Annecy, dopo aver fatto assicurare al cliente nei pressi del Col Felicite a 4200 metri. Il cliente soccorso ha poi raccontato di aver visto volare ...

Continua a leggere

Marco Confortola domenica a Limone Piemonte per raccontare la sua disavventura sul K2

Di dave

Marco Confortola

Domenica 23 agosto Marco Confortola, alpinista passato alla cronaca per il grave incidente della sua spedizione sul K2 in cui sono morti undici dei suoi compagni di viaggio, presenterà il suo libro "giorni di ghiaccio" e racconterà la sua storia di quei tragici momenti passati ad oltre 8000m.

Durante la serata sarà proiettato inoltre il film con il racconto dell'avventura vissuta dall'alpinista.

Per informazioni: Bottero Ski 0171-92274 e Campo Base 329-123123

Continua a leggere

Altre 4 vittime in questa tragica estate

Di Giancarlo Costa

Mont Maudit

Purtroppo bisogna continuare a scrivere del lato oscuro della nostra passione per la montagna.

Incidente mortale a Monteviasco, del Varesotto. Una donna di 73 anni Luisa Vissola, è morta cadendo in un burrone profondo 300 metri, in Val Veddasca. All'improvviso, è caduta precipitando nel burrone.

Il secondo incidente in Valtellina. Rudolf Merker, cittadino svizzero, è morto durante un'escursione in Valmasino (SO), sul famoso sentiero Roma, lungo la via attrezzata che dal passo di Camerozzo porta alla Valle del Ferro, ad ...

Continua a leggere

Morti tre alpinisti pistoiesi durante l'ascesa della Cresta degli Angeli sul Monte Altissimo nelle Alpi Apuane

Di Giancarlo Costa

Monte-Altissimo-(foto-mobile.ilmattino.it)

Ad ogni weekend bisogna purtroppo registrare un bollettino di guerra. Teatro di quest'ennesima tragedia il Monte Altissimo (1589 metri) dove hanno perso la vita tre alpinisti pistoiesi Leonardo Lucarelli, Alessandro Mannocci e Saverio Ghiron. Avevano in programma una via classica della zona, la Cresta degli Angeli, 250 metri di cresta con passaggi di terzo e quarto grado che portano alla vetta. I tre erano legati in cordata e sono precipitati in un canalone a fianco della cresta. Non sono ancora ...

Continua a leggere

Si è spento Riccardo Cassin, 100 anni di storia dell'alpinismo

Di Giancarlo Costa

Riccardo-Cassin.jpg

E' morto questa notte il leggendario alpinista Riccardo Cassin, che da poco aveva compiuto 100 anni. Di 100 di vita e d'imprese che hanno fatto la storia dell'alpinismo. Anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha voluto esprimere il suo cordoglio per la scomparsa di Cassin.

Oltre 100 prime assolute, medaglia d'oro al valore atletico, Cavaliere della Repubblica, decorato con la croce al valore militare. Era uno dei Ragni di Lecco, friulano di nascita ma lecchese d'azione, e la ...

Continua a leggere

Sulla Meije muoiono tre alpinisti torinesi

Di Giancarlo Costa

La Meije

Ennesimo incidente mortale sulle Alpi, questa volta in Francia, a la Meije, 3983 metri, pochi metri in meno di un 4000, ma infinitamente più difficile da salire di tanti altri 4000 delle Alpi. Tre alpinisti torinesi, partiti da la Berarde, stavano effettuando la traversata per cresta, quando sono caduti ed essendo legati in cordata, la caduta è stata fatale per tutti e tre, visto che sono precipitati per circa 400 metri, secondo quanto ha raccontato una guida francese presente sul ...

Continua a leggere