Il 17 e 18 settembre 2011 a Ivrea (TO) si disputa il Campionato Italiano Assoluto di Canoa Slalom “Ivrea 2011 Italia 150”

Di GIANCARLO COSTA ,

logo slalom11
logo slalom11

Ivrea ospita l’edizione 2011 dei campionati d’Italia che si svolgono la settimana successiva ai mondiali assoluti a Bratislava. Il campionato d’Italia assoluto è la maggior manifestazione nel circuito nazionale, si disputa in gara unica e, nell’arco della stagione, non ci sono altre gare di questa importanza o titoli simili. Vengono assegnati i titoli maschili del K1 – C1 – C2 individuali ed a squadre, e quelli femminili del K1 – C1 individuali ed a squadre.

Difficilmente ci saranno concorrenti per le gare di C1 femminile.

L’organizzazione è affidata all’Ivrea Canoa Club che dagli anni ’60 non fa mancare grandi manifestazioni sulla Dora Baltea, ad Ivrea.

La gara si svolgerà nel tradizionale percorso seminaturale dello Stadio della canoa di Ivrea che ha ospitato la discesa sprint dei mondiali 2008 (lunghezza 350 mt. porte 20)

Il percorso verrà tracciato da un tecnico nazionale, deciso nella riunione di sabato 17. Saranno presenti i migliori atleti nazionali ed una rappresentanza della repubblica Ceca come ospiti fuori gara.

Sono attese circa 25 società per un totale di 80 iscritti, provenienti da tutta Italia, ma soprattutto da Veneto, Friuli, Emilia, Lombardia + Forestale e Marina militare. Il percorso di Ivrea è considerato molto tecnico e quindi solo gli atleti esperti e preparati partecipano alla competizione eporediese.

Favoriti: K1 uomini Daniele Molmenti, Luca Costa, Diego Paolini (Forestale)

Stefano Cipressi, Omar Raiba, Andrea Romeo, Lukas Mayr (Marina Militare)

Giovanni De Gennaro, Roberto De Gennaro (Canoa Club Brescia)

K1 donne Clara Giai Pron (Cus Torino), Angela Prendin (Canoa Club Mestre)

C1 uomini Roberto Colazingari (Canoanium Subiaco), Geidos (Sacile) Cipressi (Marina Militare)

C2 uomini Andrea Benetti, Erik Masoero (Forestale)

Ferrari – Camporesi (Bologna)

K1 squadre maschile Forestale, Marina Militare

Ivrea sarà presente con lo junior Daniel Lauriola, Nicolò Breda e Aurel Masoero (C1)

Il regolamento di gara prevede che per ogni atleta sia valida la migliore tra le due manche: questo comporta l’indecisione del risultato sino all’ultimo concorrente. Il tempo stimato di gara è intorno ai 90”/100” con scarti di decimi e/o centesimi tra una posizione e l’altra.

Le porte vanno transitate in ordine; il tocco di una porta con la canoa, pagaia o corpo è sanzionato con 2” di penalità (non più di 2” per porta); il salto di una porta comporta 50” di penalizzazione, ma non la squalifica, anche se la manche non è sicuramente di valore dopo un salto di porta.

Nella gara a squadre ogni formazione è composta da 3 imbarcazioni che scendono insieme il percorso, sommando le eventuali penalità e calcolando il tempo dalla partenza del primo, all’arrivo del terzo.

Programma:

sab 17, ore 9-17 prove libere del percorso

ore 16,30 riunione delle società

ore 17-19 tracciatura del percorso/posizionamento porte

ore 18 Sala Dora Baltea – Stadio della Canoa

ricordiamo Carlo Brizzolara:

Letture da “La vita è sport” e testimonianze a 100 anni dalla sua nascita.

Intervengono rappresentanti del comune di Ivrea, Federazione Italiana Canoa Kayak, Ivrea Canoa Club, la famiglia

Dom 18 ore 9 dimostrazione ed approvazione del percorso

Ore 11 prima manche

Ore 14 seconda manche

Ore 15,30 gara a squadre

Ore 16 musica al parco – stadio della canoa

Ore 16,30 premiazione – stadio della canoa

Informazioni sui siti:

www.ivreacanoaclub.info

www.federcanoa.it

ivreacanoaclub@fastwebnet.it

377-3062710 – fax 0125/40186

Leonardo Curzio, responsabile organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti