Dal 22 al 27 luglio a Livigno la seconda edizione degli Adventure Awards Days

Di GIANCARLO COSTA ,

Logo Livigno Adventures Adwards Days
Logo Livigno Adventures Adwards Days

Si terrà Dal 22 al 27 luglio a Livigno la seconda edizione degli Adventure Awards Days, un festival dedicato all’avventura e all’esplorazione. Workshop con importanti fotografi e video maker, training camp di Mtb, running, trekking e yoga con grandi atleti, incontri inediti con scrittori, esploratori e atleti, spettacoli serali, 40 film da tutto il mondo, concerti all’alba, feste, natura, esperienze uniche.

Adventure Awards è un festival dedicato all’avventura e all’esplorazione che offre a tutti la possibilità di vivere la propria esperienza, attraverso l’azione o il racconto; è un luogo in cui chiunque può mettersi in gioco e condividere le proprie emozioni.

Negli stessi giorni della Stralivigno, Livigno, capitale italiana dell’outdoor, accoglie un altro evento dedicato all’action, all’avventura e all’esplorazione, con un ricchissimo programma di appuntamenti.

Training camp di trail running e ultra trail con grandi atleti nazionali e internazionali, come Stefano Gregoretti e il canadese Ray Zahab (che porteranno tra l’altro a Livigno il format USA Impossible2 possible) e il sei volte campione del mondo di mountain running Marco De Gasperi.

Workshop di foto e video con importanti fotografi e video maker: l’Alpine photo workshop con Riki Felderer, il MTB photo workshop, con il pro-photographer Matteo Ganora e Jack Bisi.

Imperdibile la trekking experience “etica” con l’esploratore artico Michele Pontrandolfo e l’ultra-runner e motivatore Marco Berni.

Tra gli ospiti, nomi internazionali come quello del grande alpinista Hervé Barmasse, reduce quest’anno dal primo concatenamento delle 4 creste del Cervino, di Emilio Previtali, freerider, alpinista e soprattutto storyteller di grandi avventure, tra cui l’ultima di Simone Moro sul Nanga Parbat, e della guru americana del power yoga Payge McMahon che terrà due stage di yoga dedicati agli sportivi.

Ci sarà poi la prima edizione dell’Adventure Photo Day, un contest fotografico a squadre (due o tre persone), dedicato agli sport outdoor e alla natura, aperto a tutti.

E ancora: uno story-trekking, una camminata nella natura ascoltando una storia di coraggio e amicizia, una cena all’aperto intorno ad un falò e a seguire lo spettacolo teatrale “(S)legati”, dedicato alla vicenda di Joe Simpson e Simon Yates, e una camminata notturna per salire tra le cima ad ascoltare un concerto acustico che accompagnerà il sorgere del sole.

L’avventura sarà anche in sala: 40 tra i migliori film e documentari da tutto il mondo premiati con 2 Awards; il Best Movie e il Green Award. In occasione della serata di gala saranno consegnate la Barba d’oro (simbolo dell’avventuriero, disegnata ogni anno da un diverso artista) del Best Adventurer e quella del Best Storyteller 2014: le due anime del festival.

Ogni giorno alle 18, appuntamento al “campo base” in zona pedonale con l’HappyAdventureHour in compagnia di atleti, scrittori, artisti, musicisti esploratori e avventurieri, come Danilo Callegari, vincitore del premio Best Adventurer 2013, e Marco Peruffo, il primo diabetico italiano ad affrontare una delle vette più alte dell'Himalaya.

E ancora, esibizioni, eventi speciali, curiosità, corsi di arrampicata, slackline, kayak, preparazione alla gara, consigli e, infine, la possibilità di vivere un’esperienza insieme ai propri eroi.

Adventure Awards Days è un’occasione unica per trovarsi insieme a persone che condividono le medesime passioni. Avventura da vivere, raccontare e condividere.

Fonte ufficio Stampa APT Livigno

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti