A Finale Ligure (SV), il primo Triathlon Aleramico

Di MARCO CESTE ,

Cavalieri (foto iltriathlonaleramico.it)
Cavalieri (foto iltriathlonaleramico.it)

Si disputerà domenica 14 novembre a Finale Ligure, in provincia di Savona, la prima edizione del Triathlon Aleramico.

Una competizione agonistica di livello internazionale molto particolare, che è stata organizzata dalla Angloitalian Enterprises Srl, insieme all’Engea, con il patrocinio del Comune di Finale Ligure, grazie all’impegno dell’Assessorato allo Sport ed Attività Outdoor e con la partecipazione dell’Asd "Le perle nere di Giuele".

L’evento era previsto per domenica 31 ottobre, ma le pessime condizione meteorologiche hanno spinto gli organizzatori a rinviare la manifestazione.

Si tratta di una gara sportiva ispirata a rievocazioni storiche. Infatti, la leggenda narra che l'Imperatore Ottone concesse ad Aleramo le terre che fu in grado di cavalcare in soli tre giorni, in quell'ambiente particolarmente montuoso, quale è il Piemonte. Egli, armato della propria spada e del suo arco, cavalcò tre cavalli velocissimi, ininterrottamente per tre giorni e tre notti. Attraversò foreste e fiumi, percorse tutte le contrade nei dintorni dove oggi sorge la città di Alessandria, vicino a Savona, a Saluzzo, nella terra del Monferrato, gettando dei mattoni lungo il percorso come prova del suo passaggio. Il secondo giorno cavalcò tanto intensamente che il cavallo stramazzò nei pressi di un luogo detto Arenorio, in cima a un monte chiamato Cavallo Morto.
Si favoleggia, inoltre, che Aleramo volle ferrare il cavallo prima della gran corsa, e che non trovando gli strumenti necessari adoperò un mattone...

Una manifestazione assolutamente unica nel suo genere, nella quale gli atleti dovranno dare prova delle loro doti di cavalieri, tiratori con l’arco e corridori nella corsa campestre. Un triathlon senza dubbio molto speciale, che richiamerà molti atleti anche da oltre il confine nazionale.

Tempo permettendo, lo spettacolo è assicurato.



Può interessarti