A Vobarno titoli tricolori Junior Canoa Slalom

Di GIANCARLO COSTA ,

01-apertura-campionati-italiano-junior
01-apertura-campionati-italiano-junior

Grande spettacolo ieri a Vobarno sul fiume Chiese dove l'Italia della canoa ha festeggiato i nuovi campioni italiani della categoria juniores. Linfa vitale importante, la linea verde della canoa italiana, con l'auspicio che possano essere loro i prossimi alfieri azzurri in tutto il mondo.

Interessante e sfruttata anche la possibilità di gareggiare in più discipline con atleti che si sono così cimentati sia in kayak che in canadese. Ecco allora che al femminile il titolo tricolore del C1 junior va all'atleta della LNI Quinto Chiara Sabattini. Suo il primo posto, conquistato davanti a Beatrice Grasso e Nicole Fantini, esponenti di un settore, quello della canadese femminile, nato da poco ma sul quale l'Italia schiera giovani interessanti con prospettive di crescita.

Di maggior tradizione invece la canadese maschile che incorona tra gli junior il veronese Zeno Ivaldi sul gradino più alto del podio nella specialità ad una sola pala. Ivaldi tocca due paline nella prima manche, porta a casa invece una gara impeccabile nella seconda e piazza la propria canoa davanti a tutte le altre. Secondo posto per il portacolori del CKCordenons Giacomo Costantino, terza piazza per Tommaso Curcio del Canoa Club Udine.

Numeri più corposi e spettacolo assicurato in maniera altrettanto decisa anche nella specialità del K1 junior. Al femminile è Eleonora Tassarotti ad imporsi sul resto del gruppo. L'atleta della LNI Quinto precede di 1,21 la compagna di squadra Chiara Sabattini seconda. Terzo posto e seconda medaglia personale del giorno anche per Beatrice Grasso.

Sorride invece al portacolori del club di casa Giovanni De Gennaro la sfida del K1 junior maschile. Il giovane bresciano riesce a spuntarla per soli 7 centesimi di secondo sul veronese Zeno Ivaldi. Decisiva la seconda manche nella quale De Gennaro e Ivaldi mettono in acqua una gara pressochè identica, differente però per un solo battito di ciglia. De Gennaro chiude a 1:27.53, Ivaldi taglia il traguardo invece con 1:27.60. In questo campo il futuro azzurro è più che assicurato in un podio che si completa con l'ottima prestazione di Lorenzo Veronesi, portacolori della Canottieri Eridano, terzo a 2.44 dal titolo tricolore.

Spettacolo anche nella prova della canadese biposto che sul Chiese ha incoronato campioni italiani juniores i pagaiatori dell'Ivrea Canoa Club Breda/Lauriola. La loro prova è la migliore con il C2 Malossi/Mattioli del CC Bologna al secondo posto. Terza posizione invece per il CC Milano di De Dionigi/Ronga.

Chiusura in bellezza con la partecipata sfida nel K1 a squadre junior maschile. Superiore sotto tutti i punti di vista la prestazione del CC Brescia che si impone con oltre 13 secondi di vantaggio sul CC Sacile secondo e sul terzo posto del CC Bologna. Giovanni de Gennaro, Amadeus Margola e Luca Rizzardi alzano le braccia al cielo dopo una prova di grande impatto sul pubblico. Vittoria al femminile per la LNI Quinto con Eleonora Tassarotti, Vittoria di Giovanni e Chiara Sabattini.

A Vobarno, oltre al campionato italiano junior, si è svolta anche la gara nazionale per le altre categorie. Tra i senior Enrico Gheno del CCKValstagna ha portato a casa la vittoria nel C1, Elena Bargigli della LNI Quinto ha vinto nel K1 mentre Omar Raiba della Marina Militare ha chiuso al primo posto al maschile. Tra i C2 primo posto per Sara/Colella del CUS Milano mentre nella prova a squadre si è imposto lo Sporting Club Merano. 

Fonte comunicato Ufficio Stampa FICK

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti