Adrenalina 2009 : parapendio a Malcesine

Di ALBERTO ,

parapendio
parapendio

A Malcesine, con lo splendido scenario del lago di Garda come sfondo, epilogo di Adrenalina 2009, manifestazione di acrobazia in parapendio che ha riservato a pubblico e partecipanti due giorni di forti emozioni.

Qualche apprensione, invece, tra gli organizzatori del Paragliding Club Malcesine per le incerte condizioni meteo, fattore basilare per il volo in parapendio o deltaplano, mezzi che affrontano l'aria senza ausilio del motore.

Sabato 10 ottobre il decollo, posto sul Monte Baldo a 1730 m, è rimasto tra le nuvole tutto il giorno, impedendo qualunque tentativo di volo, causa
visibilità nulla. Solo verso sera due piloti tedeschi, approfittando di una momentanea schiarita, si sono esibiti in voli d'acrobazia con tuffo conclusivo nel lago.
Il giorno dopo soffiava il Pelèr, forte vento da nord, che ha tenuto i partecipanti a terra tutta la mattinata. Cessato verso mezzogiorno, 50 piloti hanno finalmente disputato la gara di precisione in atterraggio, vinta da Roberto La Fauci di Riva del Garda (Trento), seguito da Luca Tanganelli di Pistoia e da Giorgio Righi (Riva del Garda).
Da 800-1000 m in verticale sul lago, venticinque piloti si sono dati battaglia nell'esibizione acrobatica a suon di volteggi mozzafiato e sfoggio
di figure altamente spettacolari, seguiti dal pubblico assiepato lungo le sponde in località Morettine.
Coronavano la  manifestazione voli con tute alari, lanci di paracadutisti, voli turistici in elicottero, volo in paramotore, stand espositivi ed altro ancora. Il tutto è stato oggetto delle riprese di Sky Sport per il programma Ikarus.
Ad archiviare Adrenalina 2009 ci ha pensato l'assessore provinciale allo sport Ruggero Pozzani, libratosi per la prima volta in volo con parapendio
biposto, prudentemente condotto dall'istruttore Fabio Carfioli.
Adrenalina ha sempre un sapore particolare. E' un pezzo di storia del volo libero italiano che tornerà nel 2010 con una formula innovativa ed ancora
più accattivante.

Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero



Può interessarti