Alessandro Degasperi bronzo all’Ironman 70.3 European Championship di Wiesbaden

Di MARCO CESTE ,

Alessandro_Entusiasta_al_traguardo.jpg
Alessandro_Entusiasta_al_traguardo.jpg

Alessandro Degasperi è medaglia di bronzo all’Ironman 70.3 European Championship di Wiesbaden. Il forte triathleta fiemmese in forza al CUS Trento e allenato da Alberto Bucci ha corso da protagonista in una gara dall’alto valore tecnico visti gli atleti al traguardo.

Alessandro è uscito a poco più di un minuto dall’acqua, in 11ima posizione. Il ritmo è stato imposto da Jan Frodeno, atleta tedesco, vincitore delle Olimpiadi di Pechino nel 2008.

Il Dega inizia la rimonta dalla T1, quando inforca la sua Kemo. Dopo pochi chilometri di bici si forma un gruppo di 14 atleti che spingono a tutta. Nel gruppo ci sono atleti del calibro di Sebastian Kienle, campione del mondo in carica nella distanza Ironman 70.3, Jan Frodeno, Peter Robertson, 3 volte campione del mondo ITU, i forti Sylvain Sudrie, Ivan Vassiliev, Manuel Kung, Ritchie Nicholls, recente vincitore dell’Ironman 70.3 UK e Josh Amberger. Già staccato, invece, Faris Al Sultan, vincitore di Kona nel 2005. Gli ultimi chilometri in bici sono davvero corsi a velocità folli, basti pensare che nella discesa prima dell’ingresso della T2, si sono toccati i 115 km/h. Dieci sono gli uomini che entrano in T2 nel giro di 40”. Il Dega entra settimo ed esce quarto, Frodeno pasticcia e perde un minuto buono.

Da subito Nicholls e Frodeno imprimono un altissimo ritmo alla frazione podistica. Nicholls prende presto la testa della corsa e non la lascia più sino al termine, Frodeno è impegnato in un’importante rimonta, Degasperi prova a tenere il passo dei due indiavolati avversari.

Al traguardo Ritchie Nicholls si laurea campione europeo con il tempo di 3h56’55”, Jan Frodeno è secondo con il tempo di 3h57’35”, Alessandro Degasperi è terzo con il tempo di 4h00’15”.

A conferma che la gara sia stata corsa al limite, una nota dell’organizzazione che sottolinea come Alessandro, già secondo nel 2007 e 2008 con il tempo di 4h04’17”, oggi è risultato “solo” terzo seppur migliorando di oltre 4’ la sua prestazione.

Alessandro al traguardo: “Sono stanco ma felice, ce l’ho messa tutta. Anche in questa occasione ci ho provato sino in fondo. Questa gara è la conferma di una grande forma. Un grazie alla mia famiglia che mi supporta sempre e a tutto il mio team di lavoro. Ora un paio di giorni di recupero e poi penserò se prendere parte all’Ironman 70.3 di Zell Am See o all’Ironman 70.3 World Championship di Las Vegas; poi chissà che non sia arrivato davvero il momento di provare un Ironman.”

Alessandro Degasperi ha vestito l’azzurro più di una volta ed è salito sui podi delle più importanti competizioni nazionali e non di triathlon olimpico. Dopo i secondi posti nel 2007 e 2008 ai Campionati Europei di Ironman 70.3 decide di dedicarsi alla distanza raccogliendo ottimi risultati, soprattutto dal 2011.

Nel 2012 il Dega corona uno dei suoi sogni vincendo l’Ironman 70.3 di Zell Am See (Salisburgo) e conquistando numerosi podi. Difende i colori del CUS Trento. Nel 2013 è terzo al Challenge Rimini e secondo all’Ironman 70.3 Italy.

Daniele Moraglia Sport Time S.r.l.



Può interessarti