Apa Sherpa scala l'Everest per la 19ma volta ed entra nel Guinnes dei primati

Di GIANCARLO COSTA ,

Apa Sherpa
Apa Sherpa

Apa Sherpa, 49 anni, nato in Nepal ma che vive a Salt Lake City (Usa), ha concluso la scorsa settimana la scalata numero 19 all'Everest. Con questa salita entra nel Guinness dei primati e per festeggiare l'evento ed attirare ulteriormente l'attenzione dei media, ha portato sul tetto del mondo uno striscione con la scritta "Fermiamo i cambiamenti climatici".Lo sherpa ha raggiunto la vetta lungo il versante sud-est, quello della prima scalata dell'Everest, nel 1953, da parte del neozelandese Sir Edmund Hillary accompagnato dallo sherpa Tenzing.

"Scalare l'Everest è una cosa sempre più difficile - ha osservato il capo dell'Asian Trekking Agency, a cui appartiene Apa, lo sherpa Ang Tshering - È diventata una sfida più impegnativa di un tempo perché i cambiamenti climatici hanno sciolto il ghiaccio, esposto rocce che non c'erano, e aperto crepacci". Lo sherpa Apa scalò l'Everest la prima volta nel 1990.

I ghiacciai dell'Himalaya, chiamati anche "il terzo polo" dai movimenti ecologisti, si stanno sciogliendo a un ritmo crescente, mettendo in pericolo le vite di miliardi di persone che contano sui fiumi originati dalla catena per bere e per mangiare.

Apa Sherpa era l'uomo di punta della Eco Everest Expedition, promossa e appoggiata dall'Uiaa per ripulire l'Everest dalla spazzatura abbandonata dalle spedizioni. Sono state riportate a valle 6 tonnellate di sporcizia e bombole vuote lasciate ai campi alti.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti