Bard Boulder Contest

Di GIANCARLO COSTA ,

La terza edizione del Bard Boulder Contest si è svolta nel suggestivo scenario del Forte di Bard in Valle d'Aosta. E' una manifestazione che ha l'obbiettivo di coniugare sport e spettacolo, quindi non solo gare d'arrampicata, ma anche Hip Hop e Parkour, un raduno fatto di gesti atletici e musica.
Il Bard Boulder Contest ha sempre cercato di unire lo sport allo spettacolo, e in questa edizione
 
Sabato 120 atleti si sono misurati su 30 blocchi tracciati da Alberto Gnerro, per accedere alle fasi finali della competizione. Una vera e propria maratona di scalata lunga sei ore per guadagnarsi un posto tra i 5 big di ogni categoria provenienti da tutto il nord Italia e dalla vicina Francia.
Nella competizione per Amatori vittoria per Amosso Matteo seguito pari merito da Querio Guido e dal Francese Burnier Jeremy mentre al 3° posto si infila Zanone Marco. Per le Amatrici donne la spunta Limonta Chiara su Radice Pablita seguita dalla Francese Roux Anne-Laure.
La finale Top donne è tutta tra giovani con la vittoria di Giada Zampa sulla valdostana Martina Blanchet seguita da Raffaella Cottalorda.
Per gli uomini semifinale a sei vede l'eliminazione di Gianluigi Tonoli, Andrea Zanone e Palma Alessandro, mentre Ceria e Caminati raggiungono il Top della Via seguiti ad un passo da Cataboulder (Vincitore della 1° edizione). Il Blocco finale è veramente duro e dopo il primo giro sembra che nessuno riesca a salire. Ma Michele Caminati sfodera tutta la sua bravura da boulderista e sale a vincere la terza edizione del Bard Boulder Contest seguito da Nicolò Ceria e da Alessandro Catalano.
Domenica 12 Settembre è tempo per i più piccoli in totale 60 ragazzi. Lucia "Lux" traccia 9 blocchi di gara e 6 giochi tra cui rinvilandia, il big-foot, Dahu, il pipistrello, la ragnatela. Bellissima la scenografia che ci regalano i piccoli impegnati a correre tra un blocco e l'altro. Alla fine dei giochi bisogna disputare le finali per quasi tutte le categorie. Per gli Under 10 alla fine si aggiudicano il podio più alto Alessandro Manildo e Giada Grassi, per gli Under 12 Pietro Biagini e Matilda Segui mentre negli Under 14 vincono Lorenzo Malatesta e Martina Giorello. Anche i papà e le mamme vengono chiamati ai giochi quindi qualifiche e finali anche per il "Parents Contest" (40 tra papà e mamme). Ancora tempo di spettacolo con le ragazze dell'Hip-hop prima delle premiazioni e dell'assegnazione del "Trofeo Cassin Dahu" per i miglior piazzamento della combinata tra il "Junior Climbing Marathon" e il "Bard Junior Contest". I vincitore del trofeo sono Cecilia Provenzali (Under 10 F), Filippo Maresi (Under 10 M), Camilla Dozza (Under 12 F), Elio Cristofori (Under 12 M), Martina Giorello (Under 14 F), Nicolo Acerbis (Under 14 M).

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti