Batterà a Bolzano il cuore italiano dell’arrampicata

Di ALBERTO ,

arrampicata
arrampicata

Nel nuovo quartiere generale della Salewa, nel 2011, troverà posto la palestra d’arrampicata più grande d’Italia

Bisognerà attendere fino al 2011 per la consacrazione definitiva, ma Bolzano ha già buttato i semi per affermarsi come uno dei centri più importanti a livello continentale per quanto riguarda l’arrampicata sportiva. Il 15 giugno scorso, infatti, le più alte autorità politiche della città altoatesina hanno presentato il progetto della più grande palestra per l’arrampicata d’Italia, annunciando l’inizio dei lavori per la sua realizzazione.

La struttura sarà realizzata – a firma del noto studio di architettura Cino Zucchi e Park Associati di Milano e con l’allestimento delle pareti interne sviluppato dall’ingegnere Ralf Preindl – nel nuovo quartier generale Salewa, uno dei maggiori produttori di attrezzature per l’alpinismo. L’investimento complessivo per la costruzione della palestra – che, una volta ultimata, sarà tra le principali d’Europa – sarà di circa 4,5 milioni di euro. La Provincia si è impegnata a partecipare ai lavori con un milione di euro, mentre l’esposizione del Comune sarà di 400 mila euro.

Nel progetto trova spazio una superficie di arrampicata di ben 2000 metri quadrati. L’altezza della struttura sarà di 24 metri, di cui alla parete ne saranno riservati fino a 19,5. L'interno e le pareti, rivestite di pannelli di puro zinco, sono stati ideati dall'Ing. Ralph Preindl e prevedono circa 90 vie, uno strapiombo alto 9,5 metri, due zone arrampicata oltre a un'area boulder e ad alcuni blocchi boulder all'aperto. Una parte della palestra, che potrà accogliere contemporaneamente fino a 250 arrampicatori, sarà inoltre riservata alle scolaresche e alla formazione. A margine delle zone specifiche per lo svolgimento dell’attività fisica vi saranno ampi locali riservati a docce e spogliatoi e, all'esterno, in una piacevole ambientazione, un laghetto e un bistrò. L’intero progetto è stato pensato e sarà realizzato seguendo norme che permetteranno alla palestra di ospitare competizioni mondiali.



Può interessarti