Bene gli azzurri ai mondiali di canoa in Slovenia

Di MARCO CESTE ,

Si chiude positivamente la giornata odierna per i canoisti azzurri impegnati a Tacen nella qualifica del K1 maschile ai campionati del mondo di canoa slalom. Nella prova vinta dal francese Fabien Lefevre con il tempo di 1:30.66 Daniele Molmenti, Diego Paolini e Stefano Cipressi entrano nei 40 qualificandosi per la semifinale di domenica.
Il primo degli azzurri è Daniele Molmenti, pordenonese e portacolori del Corpo Forestale dello Stato che si qualifica con il sesto tempo a 2.84 dalla leadership. Buona prova anche per il forestale Diego Paolini che mette a segno nella seconda prova di qualifica il diciannovesimo tempo con un distacco da Lefevre di 4.82. Più articolata ma ugualmente di successo la qualificazione per il bolognese della Marina Militare Stefano Cipressi. Il campione del mondo del 2006 incappa in un salto di porta nella prima manche, errore che lo costringe a dare tutto nella seconda. Qui Cipressi chiude in 1:38.31 per un riscontro cronometrico che gli vale il 33° tempo di qualifica e la conseguente qualificazione alla semifinale di domenica.
"Finalmente siamo riusciti a gareggiare dopo due giorni di attesa che alla fine stavano diventando un incubo – dichiara a caldo il detentore della coppa del mondo 2010 Daniele Molmenti – l’acqua che sale e scende continuamente sul canale di Tacen non ci aiuta ma è anche vero che dal punto di vista tecnico il percorso non presenta particolari difficoltà, è piuttosto semplice. Molto dipende anche dal giro d’acqua che ci si ritrova ad affrontare. I primi di oggi non hanno praticamente quasi mai sbagliato ma mentre Lefevre ha trovato "acqua a favore" gli altri si sono ritrovati con qualche difficoltà in più e i tempi ne hanno risentito. Per quanto mi riguarda ho svolto il compitino minimo per centrare la qualifica; una prova con qualche errore comunque rimediabile,, ora attendo con fiducia le gare di domenica dove so che potrò giocarmi le mie carte".
Positivo anche il commento del ct azzurro Mauro Baron: "La giornata era iniziata con qualche preoccupazione per le condizioni di Diego Paolini che negli ultimi due giorni aveva avuto qualche problema fisico. L’ottimo lavoro però del dottor Sesana, del fisioterapista Rossi e dello psicologo Vercelli ha però dato i suoi frutti e Diego oggi ha saputo rispondere con i risultati ai dubbi iniziali, spazzandoli via. Per quanto riguarda la prova di Cipressi direi che oggi non è giudicabile. L’imprecisione nella prima manche lo ha portato a dover rischiare il tutto per tutto nella seconda; l’importante insomma era qualificarsi per la semifinale di domenica e lui c’è riuscito, questo contava. Daniele ha fatto una buona prova, qualche imprecisione c’è stata ma ha saputo recuperare con l’energia che lo contraddistingue. L’obiettivo era quello di qualificarsi, lo ha fatto bene, con rapidità e reattività, le impressioni sono positive."
Archiviate le qualifiche di oggi domani si torna in gara per una giornata tutta dedicata a C2 e K1 donne. Dalle 11 i forestali Erik Masoero e Andrea Benetti e i portacolori del CC Bologna Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari per la semifinale del C2; in gara nel K1 donne toccherà invece alla portacolori del CUS Torino Clara Giai Pron. Nel pomeriggio invece, dalle 16:30, i C2 azzurri gareggeranno nella prova a squadre.
 
Fonte: federcanoa.it



Può interessarti