Campionati Mondiali Giovanili di Arrampicata Sportiva: vittorie di Laura Rogora nel Boulder e Gian Luca Zodda nello Speed

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio femminile Campionati mondiali Giovanili di Mosca (foto Fowke IFSC)
Podio femminile Campionati mondiali Giovanili di Mosca (foto Fowke IFSC)

Si stanno disputando a Mosca i Campionati del Mondo di arrampicata giovanile e sono arrivate ottime notizie dalla capitale russa.
Due titoli iridati sono stati conquistati nelle relative categorie da Laura Rogora e Gian Luca Zodda.
Laura Rogora, climber romana, si è laureata Campionessa del Mondo Boulder della sua categoria Giovanile Youth A (Under 18), battendo la slovena Lucka Rakovec e la giapponese Futaba Ito. A completare la buona prova delle azzurre Camilla Moroni settima.

Nella specialità Speed è stata la volta di Gian Luca Zodda a portare in Italia il titolo iridato con il tempo di 7s69c, battendo lo statunitense Noah Bratschi. Per Zodda è il secondo titolo mondiale, dopo Guangzhou in Cina nel 2016.
Ottime le prestazioni anche di Andrea Zappini e Anna Calanca che hanno vinto l’argento nella categoria Youth B (Under 16).

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti