Campionato Mondiale Xterra: Luca Rinaldi 12mo alle Hawaii, vincono Bradley Weiss e Flora Duffy

Di GIANCARLO COSTA ,

Flora Duffy campionessa mondiale XTerra (foto xterraplanet)
Flora Duffy campionessa mondiale XTerra (foto xterraplanet)

Si è disputato alle Hawaii il 24° Campionato mondiale XTERRA, la versione fuoristrada del triathlon, in cui mountain bike e trail running sostituiscono bici e corsa su strada, mentre nulla cambia nel nuoto. Siamo negli USA e quindi le distanze si misurano in miglia e non in chilometri, dunque un miglio per la frazione di nuoto, 20 miglia per la mountain bike e 6,5 miglia per la corsa, in tutto con 1200 metri di dislivello.

Si sono laureati Campioni del mondo il sudafricano Bradley Weiss e Flora Duffy delle Bermuda, che inoltre si sono aggiudicati anche il cospicuo premio di 20000 dollari.

Per l’Italia era presente Filippo Rinaldi, che ha concluso la gara in 12ma posione, un bel sigillo su una stagione di altissimo livello disputata dal triatleta parmense.
La finale XTERRA parte bene con la frazione del nuoto, nella quale Filippo rimane incollato al gruppo dei più forti. Durante la frazione in bici, inizia però ad accusare qualche problema alle gambe e non riesce a spingere al massimo, perdendo il contatto con i primi.
A rendere la gara ancora più sfidante, il maltempo che si è abbattuto su Maui circa un’ora prima della gara, cambiando le condizioni del terreno. Nell’ultima frazione, quella della corsa, Rinaldi riesce a esprimersi molto meglio e recupera fino alla dodicesima posizione.
“Da un lato c’è tanta soddisfazione per aver portato a termine questa esperienza con i più forti al mondo, dall’altro la consapevolezza che, senza quel problema alle gambe durante la frazione in bici, sarei potuto arrivare decisamente più in alto.”
La finale mondiale XTERRA è stato l’appuntamento conclusivo della stagione agonistica di Filippo, che ne approfitta per tirare le somme sull’anno appena trascorso: “Il 2019 è stato un anno intenso e non sono mancate alcune complicazioni, ma ho cercato di dare il massimo sempre e comunque. Ci tengo a ringraziare il mio team, in particolare il mio manager Gianluca Guslandi, con cui ho lavorato giorno dopo giorno per migliorarmi. Ringrazio i miei sponsor, che credono in me e mi danno l’opportunità di gareggiare, e ringrazio la mia famiglia e la mia fidanzata, perché senza di loro non sarei qui. Non vedo l’ora di scoprire che cosa mi riserva il futuro.”

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti