Carbon Meter: il termometro dell’ambiente

Di ALBERTO ,

anidride carbonica co2
anidride carbonica co2

Un’applicazione del sito AVoiComunicare consente di misurare la propria produzione quotidiana di anidride carbonica.

Chiunque tenga un minimo alla salute del pianeta, sa che un passo importante che può compiere per l’ambiente in cui tutti viviamo è quello di limitare le emissioni di anidride carbonica. In questa battaglia per l’ecosostenibilità, da qualche tempo ci si può avvalere di un nuovo e pratico strumento: il Carbon Meter, il termometro – semplice e intuitivo – della produzione personale di CO2.

Quest’utile applicazione, sviluppata insieme a Price Waterhouse, è stata resa disponibile a tutti da Telecom Italia sul sito AVoiComunicare, spazio dedicato alle tematiche ambientali all’interno del portale della compagnia telefonica.

Attraverso alcune semplici domande (mi raccomando, rispondete con assoluta sincerità), il programma indaga nello stile di vita di ciascuno, stimando le ripercussioni dei comportamenti personali sull’ambiente. Il piccolo interrogatorio non tralascia nessun momento della giornata e riguarda le abitudini che si hanno in casa, sul lavoro, negli acquisti e nello svolgimento di varie pratiche amministrative.

In base alle risposte, viene calcolato il quantitativo di anidride carbonica prodotto giornalmente, che poi è possibile paragonare con quello di altri utenti. Ben lungi da volere essere uno strumento di accusa, l’applicazione online si premura, dunque, di fornire qualche piccolo suggerimento e consiglio per migliorare, in senso eco-compatibile, il proprio stile di vita.

Spesse volte, la consapevolezza è il primo gradino di una lunga scalata che porta al cambiamento. In questo caso, con qualche minuto impiegato su internet in maniera anche divertente, chiunque può prendere coscienza del proprio impatto ambientale quotidiano... e iniziare un percorso che, si spera, porti tutti a vivere in un ambiente più sano.

Per provare il Carbon Meter: www.avoicomunicare.it (entrare nella sezione Ambiente e sostenibilità e lo si trova tra le applicazioni presenti nel colonnino a destra)



Può interessarti