Danilo Brustolon e Sara Dossena nuovi campioni italiani di duathlon | Outdoor Passion

Danilo Brustolon e Sara Dossena nuovi campioni italiani di duathlon

Di MARCO CESTE ,

Danilo Brustolon
Danilo Brustolon

Danilo Brustolon (GS Fiamme Oro) e Sara Dossena (Cremona Stradivari), hanno conquistato ieri a Norcia i titoli italiani di Duathlon.
Riconferma del titolo già vinto lo scorso anno per Danilo Brustolon che si è presentato a Norcia come campione uscente, primo assoluto davanti allo specialista Fausto Dotti, argento tricolore (Ingleman) e a Michele Insalata (Nadir), medaglia di bronzo.
Per Sara Dossena, titolo giunto dopo la squalifica di Laura Giordano (Silca Ultralite),dovuta all'errato posizionamento della bici in T2. L' 'intramontabile' Nadia Cortassa (GS. Fiamme Azzurre), ha conquistato la medaglia d'argento.
Vediamo ora la cronaca dettagliata di gara del CT della specialità Andrea Compagnoni:
"Una gara condizionata dal grande caldo e da un percorso piuttosto selettivo: al via gli uomini, con subito davanti Picco e il giovane Della Pasqua entrambi della 'compagine' TD Rimini e con loro Dotti, Brustolon, Antonioli, Rolla e Insalata, mentre a seguire piu' staccati gli altri guidati da Sansone. La testa della corsa prosegue compatta tra i saliscendi e le viuzze di Norcia, la selezione e' naturale, si staccano Rolla e Insalata, mentre davanti rimane un quintetto composto da Picco, Della Pasqua, Antonioli, Dotti e Brustolon. La situazione cambia verso la fine del terzo dei 4 giri previsti nella prima frazione, con un 'attacco' della coppia Della Pasqua/Picco che guadagna circa 10", mantenendosi così fino all'ingresso nella T1; dietro i distacchi sono marcati e sembra che la gara prenda subito la sua forma decisiva. Le cose pero' non vanno cosi', all'inizio della frazione in bici Picco prende subito la testa della gara e sembra in grado di proseguire da solo, ma sorprendentemente dopo pochi chilometri è riagganciato dal compagno di squadra e sembra non in grado di tenere la sua ruota... ancora qualche km e il favorito numero uno rallenta vistosamente, lasciando solo Della Pasqua che prosegue con grande coraggio. Picco non e' in grado di reggere i ritmi ed e' raggiunto subito da Brustolon, Dotti e Antonioli, che chiudono cosi' il gap della prima frazione. Della Pasqua rimane in testa da solo, mentre dietro verso la fine del primo giro e' Dotti che prova ad attaccare una prima volta, stoppato pero' molto bene da Picco e Brustolon,sara' proprio l'atleta del TD Rimini a chiudere ripetutamente sugli attacchi di Dotti, coprendo cosi' la fuga di Della Pasqua. Brustolon risponde con lucidita', mentre Antonioli paga questi ripetuti cambi di ritmo, che pero' non danno continuita' all'azione degli inseguitori. Verso la fine del secondo giro un paio di attacchi di Dotti nei tratti piu' duri sembrano fare la selezione, ma e' ancora Picco a riportarsi sull'ex Pro del ciclismo, seguito poco dopo da Brustolon, che recupera un momento di leggera difficolta'. Qui' probabilmente si decide la gara, Della Pasqua con grande generosità continua a dare tutto, anche se la sua azione comincia a farsi un po' 'pesante', dietro intanto gli inseguitori si studiano, la velocita' e' spesso bassa e ciò favorisce l'inatteso rientro di Sansone, sempre caparbio in bici, Insalata e Rossi e il gruppo, un po' piu' folto, riesce a fare maggiore velocita' di Della Pasqua che viene ripreso a poche centinaia dalla T2 dal gruppo, grazie alle azioni di Brustolon, Dotti e Antonioli. La transizione e' il preludio all'ultimo 5000,completamente dominato dall'atleta delle Fiamme Oro Brustolon, che dimostra dai primi metri di essere il piu' brillante; Della Pasqua caparbiamente cerca di rimanere in lotta per il podio, ma la sua gara, tutta all'attacco e coraggiosa ,gli 'presenta il conto' , viene passato da Antonioli che cerca di contrastare Brustolon, a seguire Dotti e il sorprendente Insalata che sembra trovare energie importanti per l'ultimo 5000: il podio e' un 'affare' per questi atleti, gli altri sono piuttosto lontani. Brustolon e' saldamente in testa, su ritmi ancora molto brillanti e fuori portata per gli altri che sembrano invece molto provati, Antonioli e' raggiunto da Dotti e Insalata, la situazione non cambia piu' per quel che riguarda la vittoria: il campione uscente Brustolon chiude benissimo l'ultima frazione, bissando la vittoria della passata stagione, dopo una gara condotta con astuzia e lucidita', dietro il podio si decide negli ultimi 500 metri circa, con Dotti che prende la seconda posizione staccando Insalata che sprinta bene su Antonioli che invece "molla" negli ultimi 200/300 metri, consegnando un inaspettato podio all'atleta pugliese, ma restando comunque un atleta di grande valore, dopo la sua stagione strepitosa da leadership nel winter triathlon e ora tra i migliori a livello nazionale nel duathlon. Quinto chiude Sansone, dopo una gara che lo ha visto protagonista nella frazione ciclistica.
Passando alla gara femminile che è stata sicuramente più delineata, da segnalare al via la 'rientrante' Laura Giordano e la presenza dell nostra grande Nadia Cortassa e dell'ex azzurra di atleti Sara Dossena; tra le favorite, la under23 Alice Capone. La gara viene resa selettiva da subito dalla brava Dossena, che scava un buon vantaggio tra se' e le prime inseguitrici Giordano e la Capone, un po' piu' staccata Cortassa che sembra proseguire sui suoi ritmi. La Dossena procede benissimo fino alla prima transizione, dietro si assiste all'improvviso cedimento della Capone, che sara' costretta poi al ritiro a causa di una crisi improvvisa, mentre la Giordano chiude la prima frazione in seconda posizione, a circa 1'30" dalla battistrada. La frazione in bici e' decisiva, la Dossena entra improvvisamente in difficolta' durante il primo giro, lasciando via libera alla Giordano che prosegue regolare e aumenta subito il distacco sull'atleta cremonese, che sembra in netta crisi e dopo pochi km e' raggiunta dall'esperta Cortassa. Queste tre atlete sono nettamente superiori a tutte le altre, non ci sono cambiamenti fino alla T2,dove la Giordano entra con un nettissimo vantaggio sulla Cortassa e sulla Dossena, quest'ultima intanto sembra ripresasi.L'ultima frazione vede il consolidamento della prima posizione da parte della Giordano,mentre dietro la Dossena riesce ad avvantaggiarsi su Nadia Cortassa, le tre atlete chiudono nell'ordine, ma la classifica subira' un cambiamento pochi minuti dopo l'arrivo: Laura Giordana sara' squalificata per un errore nel posizionamento della bici in T2, purtroppo per l'atleta della Silca Ultralite un'amara sorpresa che le toglie una vittoria che si era conquistata con merito.
Maschile:
1. DANILO BRUSTOLON (G.S. Fiamme Oro)
2. FAUSTO DOTTI (Mr.Ingleman)
3. MICHELE INSALATA (ASD Nadir)
4. DANIEL ANTONIOLI (C.S. Esercito)
Femminile:
1. SARA DOSSENA (Cremona Stradivari)
2. NADIA CORTASSA (G.S. Fiamme Azzurre)
Ufficio Stampa Fitri



Può interessarti