Dryarn la microfibra per Mico, Salewa e Sixs

Di GIANCARLO COSTA ,

Le maglie Mico in microfibra Dryarn
Le maglie Mico in microfibra Dryarn

MICO OFFICIAL FISI®. CON DRYARN INTIMO SEAMLESS DA CAMPIONI

Indossare la stessa attrezzatura dei grandi campioni dello sport? Da oggi si può.

La novità MICO in arrivo nei migliori negozi di sport per la prossima stagione invernale 2012/2013 è la linea MICO OFFICIAL FISI®, l’underwear tecnico seamless senza cuciture indossato dagli atleti della Federazione Italiana Sport Invernali in gara e in allenamento. E per vestire i campioni Mico, da sempre attento alla scelta dei materiali, ha scelto Dryarn, la microfibra più leggera al mondo, un filato in grado di esaltare le performance dello sportivo garantendogli il massimo comfort.

Dryarn infatti è superiore alle altre fibre analizzate in termini di termoregolazione, traspirabilità e velocità di asciugatura. E’ migliore della maggior parte delle fibre, naturali e sintetiche, presenti sul mercato in termini di traspirabilità perché permette ad acqua, umidità e sudore di venire trasportati all’esterno del tessuto e di evaporare rapidamente, riducendo la proliferazione di batteri e la formazione di cattivi odori. Dryarn è più isolante del cotone e della lana. E’ dermatologicamente testato e, a contatto con la pelle, rappresenta l’ultima frontiera dell’abbigliamento. Molto più del cotone previene problemi di dermatiti da contatto, irritazioni e allergie e non crea effetti indesiderati sulle pelle, soprattutto delle persone più sensibili o che presentano problemi dermatologici.

Christof Innerhofer, Christian Deville, Peter Fill e Daniela Merighetti hanno indossato e testato i capi della linea MICO OFFICIAL FISI® restituendone feedback assolutamente positivi, riconoscendo loro ottime prestazioni in termini di leggerezza, termoregolazione, traspirabilità e comfort.

La linea MICO OFFICIAL FISI®, studiata per accompagnare le prestazioni degli atleti, è ideale per tutti gli sportivi che amano la tecnologia a servizio delle prestazioni e del divertimento. Maglia e calzamaglia – bianche e nere con tricolore e logo ufficiale FISI - sono disponibili nelle versioni uomo, donna e bambino.

Per realizzare questo prodotto d’eccellenza Mico ha scelto Dryarn, l’eccezionale microfibra che, grazie alle sue caratteristiche intrinseche, permette ai capi MICO OFFICIAL FISI® di accompagnare al meglio gli atleti durante la prestazione sportiva. I capi Mico MICO OFFICIAL FISI® sono in grado di isolare come la lana e al tempo stesso di veicolare all’esterno il sudore prodotto durante l’attività fisica. L’elasticità del tessuto permette di avvolgere perfettamente il corpo e di ottimizzare la traspirazione, lasciando la pelle asciutta. L’assenza di cuciture e la struttura auto modellante con reticolo muscolo contenitivo garantiscono comfort senza costrizioni. Adattandosi perfettamente all’anatomia del corpo i capi underwear MICO OFFICIAL FISI® facilitano i movimenti.

E’ FIRMATA SALEWA L’ULTIMA NOVITÀ DRYARN NEL MONDO DELL’ABBIGLIAMENTO SPORTIVO

Dalla ricerca Salewa, applicata alla tecnologia Dryarn®, nascono VIBURA, CLINA, VIBUR e MITIS, i nuovi maglioni performanti adatti a tutte le attività outdoor invernali.

I pullover rappresentano il giusto compromesso fra un capo intimo e una maglia tecnica per lo sci: una grande novità che diventerà presto indispensabile a tutti gli sciatori e, in gene­rale, a tutti gli appassionati che non rinunciano a praticare i loro sport preferiti quando le temperature si abbassano. Due i modelli donna, VIBURA e CLINA, mentre i modelli maschili sono VIBUR e MITIS.

I pullover sono perfetti per tutti coloro che cercano il massimo del comfort nell’abbigliamento sportivo, senza rinunciare al fashion.

I pullover SALEWA in Dryarn® hanno un effetto second skin: sono leggeri e aderiscono perfettamente alla pelle, oltre a garantire un eccezionale isolamento termico, permettendo di liberarsi dell’in­gombro dell’abbigliamento multistrato e rendendo così i movi­menti più agevoli nell’attività sportiva. Sono durevoli e resistenti, asciugano rapidamente e non hanno bisogno di essere stirati.

Salewa sceglie ancora una volta la collaborazione con Dryarn® per le sue straordinarie caratteristiche: è la fibra più leggera sul mercato, è antibatterica, combatte con successo i mi­crorganismi nemici della pelle e allo stesso tempo previene la formazione dei cattivi odori. Come la lana ha un altissimo potere termico, ma non trattiene l’umidità e non è soggetta al fenomeno di pilling.

Il risultato è un capo tecnico dal design innovativo: un nuovo prodotto di grande qualità della collezione Salewa in Dryarn® che conquisterà non solo gli sportivi per la sua ineguagliabile tenuta ma anche tutti coloro che lo sceglieranno come capo per il tempo libero, per proteggersi dalla temperature più basse.

SIXS CORRE CON DRYARN

Il capo intimo è la seconda pelle dell’atleta. Chi pratica sport sa quanto sia importante indossare un abbigliamento tecnico adeguato, che accompagni i suoi movimenti senza costringere il corpo.

Dedicato a tutti gli sportivi, SIXS realizza le sue collezioni utilizzando Dryarn all’interno del suo punto tessile brevettato esaltando le caratteristiche del filato e unendo alla tecnologia del materiale quella della particolare tessitura ottenendo capi tecnici altamente performanti, che permettono di supportare le performance dell’atleta anche in condizioni climatiche variabili.

Chi, per esempio, si dedica al running o al ciclismo sottopone il suo corpo a frequenti sbalzi di temperatura e ad una sudorazione abbondante. Grazie alla capacità della microfibra di espellere l’umidità ed il sudore i capi realizzati con Dryarn offrono un comfort assoluto ed elevate prestazioni in termini di vestibilità controllata e di idrorepellenza. Grazie ad una eccezionale capacità d’isolamento termico Dryarn mantiene la temperatura ideale del corpo proteggendolo dal freddo e dal caldo ed è ideale per un utilizzo nei capi dedicati allo sportswear.

Leggerezza e resistenza: caratteristiche che devono possedere i capi indossati per esempio dai maratoneti impegnati nelle competizioni più impegnative.

L’innovativa microfibra di polipropilene Dryarn è indubbiamente la conferma più evidente della capacità distintiva di Aquafil nell'essere partner promotore di soluzioni ad elevato contenuto prestazionale.

Versatile, funzionale, ad elevato contenuto tecnologico. L’abbigliamento SIXS , ORIGINAL CARBON WEAR , è 100% Made in Italy ed è realizzato con una particolare tecnica produttiva, brevettata dall’azienda, che permette di realizzare un punto in macchina che unisce carbonio e Dryarn con elastomero per una aderenza alla pelle senza precedenti.

Senza cuciture. Traspirante, idrorepellente, batteriostatica, Dryarn, la microfibra più leggera al mondo, è accoppiata al Carbonio per un risultato eccezionale: elevato livello di protezione e comfort. Tanti grandi atleti utilizzano i capi SIXS durante la loro attività di allenamento ed in gara restituendo sempre feedback decisamente positivi. Tra loro Stefano Garzelli con l’Acqua&Sapone Team, Dorina Vaccaroni, Alexis Vuillermoz, Marco Melandri, Alex De Anglelis, Alex Salvini.

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti