Duathlon di Ferragosto: a Casalbordino festa tricolore all’ombra del Santuario della Madonna dei Miracoli

Di GIANCARLO COSTA ,

Carlo Angelucci (foto Alò)
Carlo Angelucci (foto Alò)

Rinnovato successo per il Duathlon a Casalbordino (Chieti) che, come tradizione, ha animato la vigilia di Ferragosto nel cuore del Santuario della Madonna dei Miracoli. Una settantina sono stati gli atleti provenienti da buona parte della penisola che hanno onorato l’appuntamento con l’avvincente binomio corsa a piedi e mountain bike.

Per la prima volta, il Duathlon di Ferragosto si è corso nel segno della bandiera tricolore per la sola gara individuale, sotto l’egida Uisp, mentre la competizione a staffetta era valevole per l’assegnazione delle maglie regionali a carattere open, ovvero aperta ai tesserati di ciascun ente.

Anche quest’anno ci ha provato Stefano Borgese (Centro Fai da Te-Cycling Team) a riconfermarsi campione assoluto del Duathlon di Ferragosto dopo l’exploit vincente del 2014 ma ha trovato sulla sua strada un neofita della disciplina, Carlo Angelucci (Pro Life No Doping Team), in eccellente condizione e pronto a tenere testa all'esperto ciclo-stradista. All’ultimo giro della frazione podistica, l'allungo decisivo di Angelucci che ha permesso di staccare lo scatenato Borgese. Terzo gradino del podio per Mirco Meschini (Asd New Mario Pupilli) in netto recupero su Antonio Bucci (Blu Sport Asd) che aveva provato a mettere in difficoltà il duo Angelucci-Borgese nelle fasi iniziali.

Al femminile successo atteso per Monika Manuela Mancini (Team Naturabruzzo-Passione Ciclismo) seguita da Ilaria De Leonardis (Runners Pescara) e Lucia Pavone (Tribù Frentana).

Oltre ad Angelucci (junior), Meschini (senior) e Mancini (donne), primati di categoria nella prova individuale ad appannaggio di Guido Fattore (Pro Life No Doping Team) tra i veterani, Sebastiano D’Ettorre (Asd Ciclopazzi) tra i master e Andrea Giampietro (Individuale) tra i giovani.

Al di sopra delle righe la prova di Domenico Campini (Paolucci All Bike)/Mirko Di Carlantonio (Tribù Frentana) nella staffetta mtb-podismo conquistando il gradino più alto del podio davanti ad Andrea Giampietro (Individuale)/Carlo Angelucci (Pro Life No Doping Team) e Fabio Marino (Tesla Bike)/Antonio Bucci (Blu Sport Asd).

Oltre alla coppia Campini/Di Carlantonio (senior) e Giampietro/Angelucci (junior), vittorie di fascia per Monika Manuela Mancini/Franca Pagliuca (Team Naturabruzzo-Passione Ciclismo) tra le donne,  Alfonso Di Bonaventura/Stefania Capodicasa (Atletica Vomano) come mista e Michele Biscicelli/Fioravante D’Alessandro (Vastese Inn Bike) tra i master.

I CAMPIONI ITALIANI 2015 UISP GARA INDIVIDUALE

Giovani: Andrea Giampietro (Individuale)

Junior: Carlo Angelucci (Pro Life No Doping Team)

Senior: Mirko Meschini (Asd New Mario Pupilli)

Veterani: Guido Fattore (Pro Life No Doping Team)

Master: Sebastiano D’Ettorre (Asd Ciclopazzi)

Donne: Monika Manuela Mancini (Team Naturabruzzo-Passione Ciclismo)

Fonte Luca Alò

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti