Due alpinisti tedeschi morti sul Liskamm

Di GIANCARLO COSTA ,

Il rifugio Quintino Sella e la cresta dei Liskamm
Il rifugio Quintino Sella e la cresta dei Liskamm

Sono di nazionalità tedesca i due alpinisti dispersi sul Monte Rosa e ritrovati questa mattina alla base di una cresta sulla parete Est del Naso del Lyskamm, a quota 4000 metri. Lukas Wien, 23 anni e Nele Wehner, 21 anni, erano partiti giovedì scorso da Zermatt per fare la traversata del Monte Rosa, a bordo della funivia che li aveva condotti al Piccolo Cervino; da lì avevano raggiunto il rifugio Quintino Sella venerdì sera per poi affrontare, sabato mattina, la traversata del Naso del Lyskamm con destinazione Capanna Gnifetti. Di loro non si avevano notizie da sabato scorso, il mancato raggiungimento del rifugio e l'assenza di comunicazione con la famiglia da sabato aveva fatto scattare l'allarme. Le operazioni di recupero sono state ostacolate dal vento forte in quota.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti