EAD, terza giornata di gare con kayak, boulder e townhill | Outdoor Passion

EAD, terza giornata di gare con kayak, boulder e townhill

Di MARCO CESTE ,

boulder
boulder

La terza giornata degli Eporedia Active Days si è finalmente aperta all’insegna del bel tempo. Il sole ha illuminato la mattinata di Ivrea e il suo Stadio della Canoa dove si sono tenute le prime prove. Il sabato è stato aperto dai bambini, che in un centinaio hanno partecipato alla Junior Run: 2 chilometri di corsa per le strade del centro di Ivrea, con partenza e arrivo accanto alle sponde della Dora Baltea allo Stadio della Canoa. E' stata una vera a propria festa, alla quale hanno preso parte piccoli e piccolissimi, tutti accompagnati dai genitori.

Poco dopo, ha preso il via la prova di Sprint Race di kayak. 31 gli atleti al via e vittoria finale del neo zelandese Sam Sutton, davanti al tedesco Jakobus Stenglein e il ceco Honza Lasko. Fra le donne vittoria della tedesca Anne Hubner.

Nel pomeriggio sono continuate le emozioni del kayak, con la suggestiva prova di cross: la gara era divisa in batterie composte da quattro canoisti che scendevano in contemporanea. I primi due di ogni batteria accedevano alle finali.  A sorpresa e con gran gioia del pubblico di casa, la vittoria se l’è aggiudicata l’azzurro Filippo Brunetti, davanti al ceco Lasko Honza e al neozelandese Sam Button. Fra le donne successo della britannica Jennifer Chrimes davanti alla tedesca Anne Hubner.

Con il cross, sono così terminate le prove di kayak dell’edizione 2012 degli Eporedia Active Days. Nelle classifiche che sommano tutte le prove dei tre giorni di gare, questi i responsi finali: fra gli individuali, si aggiudica il Freeride World Championship Honza Lasko. Con lui sul podio Sam Sutton e Filippo Brunetti.

Fra i team, prima la Gran Bretagna, davanti a Francia e Italia.

La giornata è proseguita con l’arrampicata grande protagonista: allo Stadio della Canoa si è svolta la prova di Contest, con qualifiche nel pomeriggio e finali in serata. Mentre in piazza di Città centinaia di persone hanno potuto ammirare lo spettacolo dello Street Boulder.

Nel Contest, che ha visto la partecipazione di una trentina di atleti, in campo maschile ha trionfato Cristian Zenerino, davanti a Davide Enrione e Andrea Biffi. Fra le donne successo per Asia Gollo, che ha superato Giulia Medici e Camilla Dozza.

Nella spettacolare disciplina dello Street Boulder, vittoria in campo maschile per Federico Peronato. Secondo gradino del podio per Amedeo Tasso e terzo per Giorgio Camandona.

Fra le donne prima posizione per la giovanissima Camilla Dozza, davanti a Marta Ceschin e Luna Meneghini.

E in serata, si è svolta anche una delle gare in assoluto più affascinanti e spettacolari degli EAD: la Townhill. Prova di mountain bike che come grande particolarità, aveva quella di presentare un tracciato disegnato fra le strade del centro storico cittadino. Ostacoli, salti, scalinate, gradini, discese e curve insidiose, hanno rappresentato un percorso difficile e tecnico, sul quale si sono sfidati 86 biker. La classifica assoluta è stata vinta da Francesco Locatelli del Team le Marmotte, davanti a Gabriele Giletta del Team Scout e Claudio Riotti del Bortolami Bike Action.

Sono stati poi premiati anche i migliori tempi della seconda manche: primo Mario Milani del Team Ancillotti, secondo Andrea Leo del Sestriere Bike e terzo Simone Ilaroi.

Oltre alle prove agonistiche, gli eporediesi hanno potuto ammirare anche le esibizioni di Writing, che si sono svolte nel centro cittadino, e di Parkour, presso lo Stadio della Canoa.

L’attesa ora è per la giornata di domenica, ultimo giorno degli Eporedia Active Days.



Può interessarti