Eporedia Active Days: Street Boulder e Coppa Italia Boulder di nuovo protagonisti a Ivrea (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Jenny Lavarda vincitrice della Coppa Italia Boulder a Ivrea nel 2012
Jenny Lavarda vincitrice della Coppa Italia Boulder a Ivrea nel 2012

S'inizia venerdì sera 14 giugno con lo Street Boulder, gli specialisti di questa specialità dell'arrampicata si arrampicheranno sui palazzi della Vecchia Ivrea, per uno spettacolo avvincente che si svolgerà di sera dalle 21.00 in poi. 

L'evento si svolgerà in concomitanza con "Giugno in musica", quindi i gruppi musicali e le loro canzoni sosterranno i climbers nelle loro evoluzioni - due punti birra - tutto nella magnifica cornice del centro storico di Ivrea.

La seconda giornata degli EAD 2013 si profila come il momento massimo di divertimento e adrenalina -  gli Eporedia Active Days si spostano infatti nel centro storico e diventano "urban".

La competizione di street boulder viene organizzata con il supporto di Streetboulder Italia di Torino. 

Per le iscrizioni http://www.eporediaactivedays.com/it/iscriviti 

Coppa Italia Boulder

La gara di Coppa Italia Boulder si svolgerà domenica 16 giugno sulla struttura montata allo stadio della canoa e tracciata da Alberto Gnerro, tracciatore di fama internazionale.

Ore 09.30  Semifinali Coppa Italia

Ore 16.00  Finali Coppa Italia

Ammessi alla finale: i primi 8 atleti della categoria Maschile e le prime 6 Atlete della Categoria femminile.

Modalità di finale

La finale su 4 blocchi inizia con un periodo di osservazione comune del primo boulder della durata di 2 minuti. Il periodo di arrampicata è di 3 minuti per ciascun problema. Un atleta che inizia l'ultimo tentativo prima dello scoccare della fine del periodo di 3 minuti potrà terminare il tentativo (quindi oltre il limite dei 3 minuti). Tutti i finalisti, terminato il periodo di osservazione, rientrano in isolamento eccetto il primo concorrente ed il periodo di 3 minuti per la risoluzione del problema parte quando l'ultimo dei finalisti è rientrato in isolamento. Ciascun problema sarà tentato da tutti i finalisti (uno dopo l'altro) prima di muovere al blocco successivo. Se un atleta risolve il problema (TOP) o decide di terminare la risoluzione del blocco in anticipo rispetto ai 3 minuti a disposizione, egli/ella dovrà rientrare in una zona isolamento separata dalla principale e sita nell'area di transito, ed il concorrente successivo inizierà il suo turno di arrampicata di 3 minuti immediatamente. Quanto sopra descritto si ripeterà per ognuno dei 4 blocchi previsti, a partire dalla ricognizione e così via.

Classifica

La classifica del turno di Finale sarà determinata solamente in base ai risultati ottenuti nel turno stesso, senza tener conto dei piazzamenti dei concorrenti nei turni precedenti. Nella classifica Generale verranno spareggiati gli eventuali concorrenti classificatisi parimerito nei vari turni di gara considerando i turni di gara di gara precedenti.

La gare di boulder sono organizzate in collaborazione con Runout Climbing School.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti