François Cazzanelli testimonial De Les Bières du Grand Saint Bernard

Di GIANCARLO COSTA ,

François Cazzanelli testimonial della Bieres du Grand St Bernard
François Cazzanelli testimonial della Bieres du Grand St Bernard

L’alpinista e Guida Alpina di Breuil-Cervinia, François Cazzanelli, nuovo testimonial de Les Bières du Grand St. Bernard, birrificio indipendente con sede a Gignod, in Valle d’Aosta.
«Una volta terminata una spedizione e sceso a valle, – racconta François Cazzanelli – mi concedo spesso una birra per brindare ai miei successi e a quelli dei miei clienti in alta montagna! Rappresentare una birra valdostana nata ai piedi dei più alti Giganti di roccia di tutta Europa, penso al Cervino, al Monte Bianco, al Monte Rosa, Grand Combin, al Gran Paradiso, mi rende orgoglioso. – E conclude - Mi raccomando però... una volta bevuta non lasciate in giro le lattine o le bottigliette!».

Il birrificio situato nel cuore delle Alpi produce birre con l’acqua di montagna della Valle d’Aosta da 10 anni, in un perfetto connubio tra Natura (acqua, cereali, luppolo e lievito) e Uomo (conoscenza e tecnica).

«Siamo orgogliosi di questa partnership con François. – affermano Rémy Charbonnier e Stefano Collé, soci amministratori di Les Bières du Grand St.Bernard – Supportare un grande alpinista e un serio professionista della montagna come lui, è per noi vero piacere. Il nostro pay-off aziendale è “dalla cima delle Alpi”, François incarna in pieno questo concetto! E poi, abbiamo inserito sul mercato una nuova birra dal nome “Climber, qui la partnership è proprio perfetta.»

Senza descrivere l’ormai lungo palmares di Cazzanelli, tra spedizioni in Himalaya e Antartide ed esploit sulle montagne di casa a cominciare dal Cervino, solo nell’ultimo mese di attività alpinistica, Cazzanelli, assieme a Francesco Ratti, esegue la ripetizione estiva del “Trittico” del Freney che fu di Renato Casarotto (dal 29 luglio al 1° agosto).
A giugno, assieme Matteo Della Bordella, presidente dei Ragni di Lecco, Cazzanelli e Francesco Ratti, entrambi Guide del Cervino, hanno aperto una nuova via che corre centrale sul Pilastro Rosso del Brouillard (Monte Bianco) che hanno chiamato “Incroyable”: una via di 8 tiri, per uno sviluppo di circa 290 metri e con un grado di difficoltà massimo di 8A e una difficoltà obbligatoria di 7B.

Fonte Top1 Communication

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti