In 600 alla 26º “Da Piazza a Piazza”

Di ALBERTO ,

Camminata Da Piazza a Piazza-1
Camminata Da Piazza a Piazza-1

Più di 600 appassionati hanno camminato e corso per la 26° "Da Piazza a Piazza. Una Gita del Passato" ecomarcia non competitiva sui monti della Valbisenzio della provincia di Prato. Il meteo non era favorevole ma sabato mattina alle 7,00 da Santa Lucia sono partiti in 600 per la prima tappa che li ha portati a Montepiano lungo i crinali dell'Appennino sotto un bel cielo azzurro. A Malaparte ad accogliere i marciatori anche il Presidente della provincia Lamberto Gestri che da appassionato ha presenziato anche al ristoro degli Acquiputoli ed a quello del rifugio Pacini a Pian della Rasa. Nonostante il freddo pungente le asperità non hanno fermato l'esercito dei camminatori che hanno affrontato dislivelli impressionanti ripagati da panorami mozzafiato sulle catene montuose circostanti come l'Abetone, il Corno alle Scale, le Apuane che facevano la loro comparsa tra le fronde folte degli alberi. Dalle ardite pendenze del monte Zucca alle Scalette e poi giù all'Alpe di Cavarzano fino a Montepiano dove terminava la prima tappa. Domenica di nuovo via lungo la Linea Gotica fino a Montecuccoli, dove si erge un'antichissima Pieve,e poi monte Maggiore, Cantagrilli, la Retaia fino all'arrivo ai campi sportivi della Castellina « E' andato tutto bene, il tempo, i paesaggi e la grande passione di chi ha camminato e di chi ha fatto trovare i ricchi ristori, i volontari del Gruppo Podistico del Club Alpino Italiano di Prato, che hanno allestito – spiega il presidente della sezione podismo del Cai di Prato Federico Castagnoli - sfidando le intemperie e facendosi trovare pronti a rifocillare gli stanchi escursionisti. Ringrazio anche la società Gispi Rugby, che ha accolto i circa 500 arrivati molti dei quali , da veri eroi, l'hanno compiuta in 2 giorni debitamente assistiti». Per tutti i partecipanti verranno consegnati i diplomi di partecipazione e le medaglie a ricordo della manifestazione venerdì 14 maggio alle ore 21 nel salone Consiliare del Palazzo Comunale di Prato.



Può interessarti