Incidente mortale sulla Ferrata delle Aquile in Paganella

Di GIANCARLO COSTA ,

Ferrata delle Aquile (foto paganella ski)
Ferrata delle Aquile (foto paganella ski)

Incidente mortale sulla Ferrata delle Aquile sulla Cima Roda, in zona Fai della Paganella (Trentino), seconda vittima in pochi giorni. La vittima è Manuele Cadeddu di Parma, scivolato in un canalone, incidente che non ha avuto testimoni. Nel pomeriggio gli amici hanno allertato i soccorsi, preoccupati per il mancato rientro dell’uomo. Il sorvolo con l’elicottero della zona della ferrata ha permesso di individuare il corpo, fatali i traumi riportati nell’impatto con le rocce. Un altro incidente in questa zona, il Canalone Battisti, era successo il 2 febbraio.
Il Soccorso Alpino e Speleologico Trentino aveva divulgato la raccomandazione a tutti gli escursionisti di prestare la massima attenzione nell’intraprendere la ferrata delle Aquile nella stagione invernale. A causa delle miti temperature del fondovalle, si rischia infatti di sottostimare le condizioni in quota, dove sono in ogni caso presenti tratti di terreno ghiacciati.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti