Incidente mortale sul versante Nord dell’Aiguille du Midi: tre guide del PGHM precipitano in cordata

Di GIANCARLO COSTA ,

Aiguille du Midi vista dai Gran Mulets
Aiguille du Midi vista dai Gran Mulets

«Non rientrati». Breve messaggio di soccorso alle guide del PGHM (Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne), che si occupa dei soccorsi alta montagna.

Erano le 20 di martedì. Due ore dopo gli alpinisti sono stati trovati morti ai piedi della glaciale parete Nord dell’Aiguille du Midi, nel massiccio del Monte Bianco. 

Sono tre gendarmi del gruppo di montagna del dipartimento francese dell’Ardèche di 29, 33 e 44 anni che si stavano allenando sull’Aiguille du Midi, la vetta granitica sulla quale arriva la funivia del Bianco che in tre tronconi collega la vallata di Chamonix a Courmayeur. Difficile ricostruire l’incidente. I tre erano intenzionati ad attraversare la parte del massiccio tra l’Aiguille du Midi e l’Aiguille du Plan. È possibile che uno dei tre sia scivolato nell’attraversare il ghiacciaio del versante Nord e abbia così trascinato nel vuoto gli altri: sono precipitati per mille metri.

Fonte lastampa.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti