Itinerario Escursionismo - Mont Crabun (2710 m.) da Pra, Perloz (Valle di Gressoney AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01-Litinerario-di-salita-al-Mont-Crabun
01-Litinerario-di-salita-al-Mont-Crabun

INIZIO ESCURSIONE: Perloz Localita Pra (1380 metri)

ACCESSO: Autostrada Torino-Aosta, uscita Pont Saint Martin, strada ss 505 della valle di Gressoney, quindi dopo pochi chilometri prendere la deviazione per Perloz e Mont Crabun e da qui proseguire fino al termine strada. Fermarsi dove indica il cartello con il divieto e proseguire a piedi  per la località Pra (1380 metri) e da qui iniziare la salita su sentiero per il Mont Crabun.

DISLIVELLO: 1330 metri

TEMPO: 2 ore circa per la salita

ATTREZZATURA: Normale attrezzatura da escursionismo (pedule, zaino, giacca a vento) o da corsa in montagna e skyrunning (zainetto o marsupio con abbigliamento lungo supplementare)

CARTOGRAFIA: IGC MONTE ROSA scala 1:50000

INDIRIZZI UTILI: ATP Monte Rosa Walzer, strada Reg. n° 44 Gressoney Saint Jean tel 0125355185

Società Guide di Gressoney loc. Tache 11 Gressoney la Trinità tel 0125366280

Soccorso alpino tel 118

Descrizione Itinerario

Parcheggiare a Fey Dessus, visto che da qui in poi il traffico è vietato ai mezzi non autorizzati. Percorrere a ritroso la strada per circa 200 metri, quindi prendere la mulattiera con le indicazioni per il Mont Crabun, che sale fino al villaggio di Pessè. Da qui continuare per la strada asfaltata fino al paesino di Prà. Da qui prendere il sentiero, ben indicato dai cartelli gialli, con le indicazioni per il Mont Crabun. Si sale nella gola, sulla sinistra orografica, fino ad un punto in cui il torrente si stringe e consente il guado tra pietre e passerella.  Qui si attraversa il torrente e si risale sulla sinistra orografica della gola, seguendo un sentiero ripide con tante inversioni. Si arriva al pianoro dell'Alpe Pian. Quindi tratti ripidi s'alternano a tratti pianeggianti, poi il sentiero percorre una lunga  diagonale verso sinistra che conduce alla cresta Est, che si segue integralmente fino al bivacco Mont Crabun (2650m), posto poco sotto la vetta. Con un ultimo sforzo s'arriva alla croce di vetta.

Per scendere seguire a ritroso la via di salita.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti