Itinerario Escursionismo - Punta Valfredda (2944 m) - Gressoney Saint Jean (Valle d'Aosta)

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura itinerario Punta Valfredda
apertura itinerario Punta Valfredda

INIZIO ESCURSIONE: Gressoney Saint Jean - Golf (1385 m)

ACCESSO: Autostrada Torino-Aosta, uscita Pont Saint Martin, strada ss 505 della valle di Gressoney, passare Gressoney Saint Jean e appena superato il centro, parcheggiare al golf ed iniziare l'escursione.

DISLIVELLO: 1560 metri

TEMPO: 3 ore circa

ATTREZZATURA: Normale attrezzatura da escursionismo (pedule, zaino, giacca a vento) o da corsa in montagna e skyrunning (zainetto o marsupio con abbigliamento lungo supplementare)

CARTOGRAFIA: IGC MONTE ROSA scala 1:50000

INDIRIZZI UTILI: ATP Monte Rosa Walzer, strada Reg. n° 44 Gressoney Saint Jean tel 0125355185

Società Guide di Gressoney loc. Tache 11 Gressoney la Trinità tel 0125366280

Soccorso alpino tel 118

DESCRIZIONE ITINERARIO

La Punta Valfredda (quota 2944 m) è una cima che si trova effettivamente in Val d'Ayas, ma quest'itinerario ne propone la salita da Gressoney Saint Jean, attraverso il passo di Valnera. Arrivati a Gressoney, superare il centro e parcheggiare in corrispondenza del golf. Da questo punto iniziare la salita per il ripidissimo sentiero, che prima nel bosco e poi per i ripidi prati, porta al Passo di Valnera a quota 2676 metri. Da qui appare evidente la cresta che porta a Punta Valfredda, passando per dei tratti di pietraia comunque ben segnati. Dalla punta bella vista sulle montagne valdostane, mentre sottostanti si possono vedere i laghi di Valfredda ed il rifugio Arp, raggiungibile da Estoul.

Il ritorno avviene seguendo il percorso di salita al contrario.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti