Itinerario Escursionismo – Rifugio Ospizio Sottile (2480 m) da Gressoney Saint Jean (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vallone che porta al Passo di Valdobbia - Rifugio Ospizio Sottile
Il vallone che porta al Passo di Valdobbia - Rifugio Ospizio Sottile

INIZIO ESCURSIONE: Gressoney Saint Jean (1385 m)

ACCESSO: Autostrada Torino-Aosta, uscita Pont Saint Martin, strada ss 505 della valle di Gressoney, arrivare a Gressoney Saint Jean, parcheggiare in corrispondenza di un ponte che si trova a sinistra sul fiume Lys

DISLIVELLO: 1100 metri

TEMPO: 2 ore circa

ATTREZZATURA: Normale attrezzatura da escursionismo (pedule, zaino, giacca a vento) o da corsa in montagna e skyrunning (zainetto o marsupio con abbigliamento lungo supplementare)

CARTOGRAFIA: IGC MONTE ROSA scala 1:50000

INDIRIZZI UTILI: ATP Monte Rosa Walzer, strada Reg. n° 44

Gressoney Saint Jean tel. 0125355185

Società Guide di Gressoney loc. Tache 11 Gressoney la Trinità tel 0125366280

Soccorso alpino tel 118

DESCRIZIONE ITINERARIO

Il Rifugio Ospizio Sottile si trova al Passo di Valdobbia, punto di collegamento tra Gressoney Saint Jean e Riva Valdobbia in Valsesia.

Arrivati a Gressoney Saint Jean (quota 1385), superare il piazzale degli impianti sciistici del Weissmatten, il palazzetto dello sport e alle prime case all’altezza di un ponticello a sinistra, sulla destra si trova la palina segnaletica con le indicazioni per il sentiero che porta all'Ospizio Sottile e al Passo di Valdobbia. Iniziare a salire per il sentiero n°11 che sale fra le case per poi impennarsi ripido nel bosco con continue inversioni. Dopo la prima parte ripida il sentiero spiana, verso quota 1900 metri, all'altezza delle baite Tschalvrétzò, qui il vallone si apre, si attraversa un torrente e s'inizia ad intravedere la meta del Colle Valdobbia e dell'Ospizio Sottile. La parte finale della salita ridiventa ripida, anche se il sentiero con ampi tornanti semplifica la salita. Arrivati al Passo di Valdobbia si trova il Rifugio Ospizio Sottile (quota 2480) aperto in estate fino a metà settembre, che fa parte della storia Walser. Fu costruito già nel '700 per garantire un punto di sosta ai viandanti di passaggio provenienti da Svizzera e Francia verso la Valsesia. Nel 1823 il ricovero fu trasformato nell'Ospizio Sottile, dal nome del canonico Nicolao Sottile che ne curò la ricostruzione.

Proseguendo nel versante Valsesiano si scende fino a Riva Valdobbia, per ritornare a Gressoney scendere per il percorso di salita.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti