JWOC 2009: orienteering è di scena

Di ALBERTO ,

Sfilata03
Sfilata03

FIERA DI PRIMIERO INVASA DA ATLETI DI CINQUE CONTINENTI

Orienteering: si parte. Questa sera si sono aperti ufficialmente i Campionati Mondiali Juniores di Orienteering – JWOC 2009 a Fiera di Primiero. La bella e colorata cerimonia di apertura ha preso il via dalla stazione delle autocorriere della cittadina della Valle di Primiero, in Trentino, e ha portato il corteo degli atleti a sfilare nel centro pedonale fino a Piazza Municipio. I protagonisti sono stati sicuramente loro, gli orientisti provenienti da 37 nazioni, che da domani si daranno battaglia a suon di bussola e cartina, tra boschi, prati e centri abitati della Valle di Primiero, per aggiudicarsi i titoli di Campione del Mondo Junior di Corsa Orientamento.

Li hanno accolti un mare di turisti e appassionati radunati tra le vie del centro e nella piazza dove, per l’occasione, erano stati allestiti due palchi. Su uno di essi si sono susseguiti i momenti istituzionali della cerimonia, con le parole di Luigi Zanetel, presidente del CO dei JWOC, Sergio Grifoni, presidente della FISO, Cristiano Trotter, presidente della Comunità di Primiero, Marco Depaoli, presidente del Consiglio Regionale e Maria Silvia Viti, membro della IOF (Federazione Internazionale Orientamento), i quali hanno voluto in primo luogo evidenziare quanto il fair play e l’amicizia stiano alla base di uno sport come l’orientamento. Non sono mancate poi note di apprezzamento nei confronti della comunità montana primierotta e soprattutto del lavoro svolto per far sì che questi JWOC fossero definiti nei minimi dettagli.

Alla parte “ufficiale” della cerimonia, si sono alternati momenti di spettacolo e musica con la Banda Musicale di Fiera, il Coro Sass Maor composto da 37 elementi, un quartetto di sassofoni, il gruppo dei Flying Karamazov Brothers (direttamente da New York) e il cantante Stefano Zarfati che ha intonato l’inno di questi mondiali, dal titolo decisamente significativo “Running between the trees”. Hanno fatto seguito l’inno nazionale italiano, l’inno europeo e l’alzabandiera del vessillo dei JWOC 2009.

La parte finale della cerimonia ha visto l’accensione del tripode da parte del 24 volte campione italiano assoluto, il primierotto Michele Tavernaro, a cui è seguito il giuramento dell’atleta orientista eseguito dall’azzurra Nicole Scalet e dal danese Nielsen Rasmus Folino, ovvero dal paese ospitante questi mondiali e da quello dove si disputeranno i prossimi.

Infine, al grido di “Open!” da parte di tutti gli atleti e dell’intera Piazza Municipio di Fiera, si sono dichiarati ufficialmente aperti i JWOC 2009. Ora non resta che vedere questi giovani campioni all’opera, a partire da domani con la spettacolare gara “Sprint” nel centro storico di Mezzano, alle ore 15.00, mentre alle ore 10.00 scatterà anche la “5 Days of Dolomites” a Caltena-San Giovanni, gara internazionale con oltre 3600 atleti ai nastri di partenza.

Fonte Newspower



Può interessarti