Karl Unterkircher disperso sul Nanga Parbat

Di GIANCARLO COSTA ,

Karl Hunterkircher
Karl Hunterkircher

Da ieri le notizie ed i comunicati d’agenzia, danno Karl Unterkircher scomparso sul Nanga Parbat. L’alpinista altoatesino sarebbe caduto in un crepaccio a circa quota 6800 metri sulla parete Rakhiot del Nanga Parbat, i suoi due compagni Walter Nones e Simon Kehrer impossibilitati a scendere per aiutarlo, sono stati costretti a continuare la salita. In queste ore sta partendo dall'Italia una spedizione per soccorrerli, guida da “Gnaro” Mondinelli. L’obbiettivo della spedizione di Unterkircher era di salire questa vetta di 8125 metri in himalaya, salita da Herman Buhl nel 1953 per la prima volta, per una via nuova e ridiscendere con gli sci. Il 38enne Karl Unterkircher, che nel 2004 scalò Everest e K2, è considerato uno degli alpinisti di punta italiani e mondiali per la ricerca di vie nuove nelle salite in alta quota.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti