La camminata delle valli occitane a piedi continua

Di GIANCARLO COSTA ,

Il Santuario di Castelmagno in Val Grana
Il Santuario di Castelmagno in Val Grana

Negli scorsi giorni i camminatori hanno attraversato, accompagnati dai guardiaparco, il territorio del Parco Naturale Alpi Marittime. La vetta dell'Argentera li ha seguiti maestosa, lungo il cammino il gruppo ha avvistato numerosi stambecchi e camosci, oltre alle orme del lupo sulla neve appena fuori dal Rifugio Genova. I paesaggi mozzafiato e il tempo che durante le passeggiate è stato clemente ha reso meno aspra la traversata, resa più difficile del previsto a causa della neve ancora presente e dei danni lasciati dal maltempo dell'inverno scorso.Il gruppo ha fatto tappa a Vinadio in Valle Stura dove la serata è stata allietata da una lezione concerto di Luca Pellegrino con  prove di canto collettivo, propedeutica ad altri incontri in preparazione alla manifestazione di Carcassona Anem Òc! per la lenga occitana, evento del prossimo 22 ottobre che riguarda tutti coloro che esprimono in qualche modo il loro attaccamento alla lingua e alla cultura occitana.

Dopo la sosta a Vinadio il gruppo ha risalito il vallone di Neraissa per raggiungere la Valle Grana, facendo tappa al suo luogo simbolo, il santuario di Castelmagno, per poi continuare verso la Valle Maira, passando per Chialvetta, Ussolo e Elva.

La camminata prosegue nei prossimi giorni verso la valle Varaita e la Valle Po, ultime tappe in Provincia di Cuneo.

Tutti coloro che vogliono sostenere l'iniziativa possono percorrere quante tappe desiderano, chi non cammina può trovarsi la sera nei luoghi di arrivo per una cena conviviale e per l'incontro serale denominato "menar la lenga".

Su internet  (www.chambradoc.it) si può trovare una tabella che descrive dettagliatamente le ore di partenza, le cene conviviali, le iniziative culturali.

Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni per il pernottamento ci si può rivolgere al tour operator Slowtourist: slowtourist@vallioccitaneapiedi.com - tel 0171904211.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti