La Nazionale di Triathlon in allenamento a Fuerteventura

Di GIANCARLO COSTA ,

La Nazionale di Triathlon in allenamento a Fuerteventura (foto fitri)
La Nazionale di Triathlon in allenamento a Fuerteventura (foto fitri)

Dopo due mesi di allenamento a casa, la preparazione olimpica della squadra Nazionale di Triathlon riprende con la partenza del primo camp di allenamento dell’anno, con destinazione Fuerteventura (Spagna).
Il raduno interessa un periodo ampio che parte il 5 gennaio e termina il 28 febbraio, durante il quale atleti e tecnici svolgeranno periodi più limitati di lavoro in funzione delle programmazioni individuali e dell’obiettivo principale del raduno. In questa fase, la priorità è quella di continuare a dare agli atleti del Programma Olimpico l’opportunità di preparare al meglio l’ultimo periodo di qualificazione olimpica che risulta cruciale per raggiungere gli obiettivi di qualificazione prefissati per la Federazione.

La stagione di gare inizierà tra pochi mesi con le prime World Cup ed in una situazione critica generale dovuta alla pandemia saranno avvantaggiati quegli atleti che riusciranno a garantire condizioni di preparazione su standard elevati.
Gli atleti coinvolti in questo lungo raduno sono quelli di interesse per il Programma Olimpico, che svolgeranno periodi di raduno in base alla programmazione condivisa e alle esigenze individuali per il periodo in funzione di una preparazione ottimale. A questi si aggiungono altri atleti, principalmente Under 23, importanti per raggiungere l’obiettivo del raduno, che resta unicamente finalizzato al Programma Olimpico. Gli stessi atleti Under 23, inseriti nelle fasce di interesse della Maglia Azzurra, hanno così accesso ad una preziosa opportunità di sviluppo che è a margine del programma dedicato a questa categoria che prevede per il futuro attività di supporto dell’ambiente quotidiano e raduni dedicati per questa categoria su un livello di coinvolgimento più ampio.

La scelta dello staff è stata effettuata in funzione degli interessi del Programma Olimpico e del Programma Sviluppo, dando l’opportunità ai tecnici degli atleti di utilizzare il camp come opportunità di confronto e crescita personale.
Pur nella consapevolezza della presenza in Italia di eccezionali location per la preparazione invernale e della opportunità di investire sul territorio nazionale, la scelta del raduno all’estero è vincolata principalmente dalla necessità di utilizzare nell’anno olimpico e prima di un periodo così importante, ambienti di lavoro e logistiche consolidati per gli Azzurri, dove gli stessi possano focalizzarsi unicamente sugli obiettivi, evitando rischiose sperimentazioni in un momento che necessita di stabilità: per questi importanti motivi, ancora una volta, è stata scelta l’isola di Fuerteventura come sede di questo lungo e importante periodo di lavoro.
Di seguito, la delegazione italiana autorizzata a partecipare al raduno dal Direttore Tecnico Alessandro Bottoni.

ATLETI di interesse per il Programma Olimpico:
Alice Betto (G.S. Fiamme Oro)
Alessandro Fabian (Elements)
Angelica Olmo (C.S. Carabinieri)
Gianluca Pozzatti (707)
Delian Stateff (G.S. Fiamme Azzurre)
Verena Steinhauser (G.S. Fiamme Oro)
Davide Uccellari (G.S. Fiamme Azzurre)

ATLETI del Programma Sviluppo convocati in funzione degli obiettivi del raduno:
Costanza Arpinelli (Minerva Roma)
Nicola Azzano (C.S. Carabinieri)
Alessio Crociani (Triathlon Team Riccione)
Alessandro De Angelis (Minerva Roma)
Davide Ingrillì (Raschiani Triathlon Pavese)
Beatrice Mallozzi (G.S. Fiamme Azzurre)
Nicolò Strada (Raschiani Triathlon Pavese)

STAFF
Alessandro Bottoni (Direttore Tecnico Nazionale)
Fabio Rastelli (Performance Manager Squadre Nazionali)
Andrea D’Aquino (Tecnico Squadra Nazionale)
Giulia De Ioannon (Preparatore Fisico Squadre Nazionali)
Cristiano Divizia (Fisioterapista)
Simone Mantolini (Tecnico personale Steinhauser)
Massimo Strada (Tecnico invitato Triathlon Pavese)

Fonte Fitri

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti