La Ötzi-Alpin-Marathon probabilmente spostata al 2 maggio 2010

Di ALBERTO ,

otzi alpin marathon
otzi alpin marathon

La distanza della maratona suddivisa in tre discipline : bicicletta, corsa e sci alpinismo. A causa del maltempo spostata al due maggio 2010.

Naturno/Val Senales (Alto Adige), 19.04.2010 – La Ötzi-Alpin-Marathon si disputerà probabilmente il prossimo 2 maggio. Su questa data si sono accordati gli organizzatori dopo il rinvio di domenica, causato dal maltempo. <<Al momento devono essere sistemati ancora alcuni dettagli con la questura. Il problema riguarda soprattutto la chiusura della strada tra Senales e Naturno>>, spiega il presidente del comitato organizzatore Peter Rainer. <<I circa 250 volontari hanno comunque già assicurato il loro fondamentale sostegno agli organizzatori anche per la nuova data fissata>>, spiega il presidente.

La Ötzi-Alpin-Marathon, gara lunga 42,2 km e 3242 metri di dislivello che parte da Naturno per giungere fino al ghiacciaio della Val Senales, è stata rinviata domenica per motivi di sicurezza. Neve, pioggia, raffiche di vento e temperature rigide (-7°) avrebbero potuto provocare alcuni imprevisti, visto che i partecipanti erano preparati a condizioni di bel tempo e dunque non avevano portato con se l’attrezzatura adeguata.

Prima del rinvio definitivo, gli organizzatori si sono consultati con alcuni tra gli atleti più preparati. Anche loro hanno espresso preoccupazione per la sicurezza dei partecipanti ed anche per il rischio di ammalarsi, considerate le condizioni atmosferiche.

Così Heinz Verbnjak, vincitore dell’edizione 2009 e detentore del record del percorso: <<La decisione del comitato organizzatore è stata giusta. Sarebbe stato imprudente lasciar partire i numerosi partecipanti.>>

Ipotermia e problemi cardiocircolatori avrebbero potuto  comportare conseguenze negative anche tra i pochi atleti allenati, considerando l’enorme dispendio energetico. Dopo la comunicazione del rinvio ad opera del collaboratore dell’organizzazione Ewald Brunner, gli stessi atleti hanno applaudito per testimoniare la correttezza della scelta. <<Dispiace soprattutto per i numerosi atleti ed atlete che sono arrivati anche da molto lontano per esserci>>, spiega Brunner. <<Tuttavia non potevamo assumerci il rischio di eventuali incidenti causati dal maltempo.>>

Fonte Comunicato Stampa



Può interessarti