La parete nord dell’Eiger a tempo di record per Roger Schaeli e Simon Gietl

Di GIANCARLO COSTA ,

Roger-Schaeli--Simon-Giet.gif
Roger-Schaeli--Simon-Giet.gif

Roger Schaeli e Simon Gietl hanno scalato la parete nord dell´Eiger stabilendo un nuovo record di squadra nello speed climbing. Sono servite 4 ore e 25 minuti alla cordata formata dai due membri del team alpineXtrem di SALEWA per la classica via Heckmair: il primo scalatore aveva impiegato, nel 1938, ben tre giorni interi.

Se per molti la parete nord dell'Eiger coincide con l´apice della carriera alpina, per Roger Schaeli è come una buona vicina di casa, avendola scalata attraverso molte vie diverse: nel 2008, 70 anni dopo la prima scalata, ha aperto insieme al suo compagno di squadra Christoph Hainz il "Magic Mushroom" nella parte destra della parete (7c+, 20 SL); un anno dopo è riuscito a effettuare insieme a Robert Jasper la prima scalata in libera della famosa Direttissima giapponese (8a, 41 SL). In piena stagione invernale 2011, la simpatica guida alpina svizzera scrive un altro capitolo della propria biografia legata alla parete nord dell´Eiger: insieme alla guida alpina altoatesina Simon Gietl scala il 9 febbraio 2011 la via Heckmair. I due alpinisti professionisti nonché atleti del team alpineXtrem di SALEWA impiegano quattro ore e 25 minuti per percorrere la via di 4 km sulla parete nord di 1650 metri di altezza, battendo il record precedente stabilito nel 2010 da Ueli Steck e Bruno Schäppli (5 ore e 3 minuti) e fissando un nuovo record di squadra nello speed climbing sull´Eiger. Bisogna sottolineare infatti che gli atleti che affrontano da soli la scalata sono normalmente più veloci, in quanto non devono perdere tempo ad assicurare il compagno di cordata. Il record attuale nello speed climbing stabilito da uno scalatore singolo sulla via Heckmair è detenuto dallo svizzero Ueli Steck con 2 ore e 48 minuti.

Fonte Ufficio Stampa Salewa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti