La sfida di Emanuele Iannarilli: dal 19 giugno trenta volte l’XTERRA Lake Scanno

Di GIANCARLO COSTA ,

Emanuele Iannarilli impegnato nell'Xterra (foto iannarilli)
Emanuele Iannarilli impegnato nell'Xterra (foto iannarilli)

In una primavera/estate senza gare a causa dell’emergenza coronavirus, ecco che c’è chi riesce ad inventarsi sfide ancora più estreme rispetto a quelle cancellate dal calendario. E’ il caso di Emanuele Iannarilli, verolano (provincia di Frosinone) trapiantato a Bologna, appassionato di sport estremi che da qualche anno pratica il triathlon off-road. Ed ecco la sua sfida per il 2020: trenta volte l’XTERRA Lake Scanno (ossia 1,5 km a nuoto, 30 km in mountain bike e 11 km di trail running) per 30 giorni consecutivi, 1275 chilometri, 52.000 metri di dislivello. Tutto questo in un mese, una gara a l giorno in pratica dal 19 giugno al 18 luglio, sulle rive del Lago di Scanno, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Una sfida resa ancora più complicata dal lockdown dovuto al coronavirus, con Iannarilli chiuso in casa come tutti, ma con la necessità di allenarsi per una maratona di 3 sport ogni giorno: insomma una sfida nella sfida. Nel piccolo e suggestivo paese di Scanno, che si adagia sulle rive dell’omonimo lago, si è organizzato un villaggio per accogliere il team del 30 for 30 e gli ospiti che ogni giorno si alterneranno per accompagnare Emanuele Iannarilli nella sua avventura, raccontando la giornata, aneddoti, difficoltà e successi live sui canali social dedicati.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti