Laureus Super Sprint Triathlon (MI), vince la solidarietà

Di MARCO CESTE ,

Alcuni degli ospiti del Laureus Super Sprint Triathlon
Alcuni degli ospiti del Laureus Super Sprint Triathlon

Il Laureus Super Sprint Triathlon si è svolto sabato a Milano al Centro Sportivo Saini di Milano. Una gara non competitiva, che aveva como scopo quello di raccogliere fondi per il progetto Polisportiva Laureus Napoli.

Una gara aperta a tutti e più di 200 sono state le persone che si sono divertite partecipando a un importante evento di solidarietà, al quale erano presenti anche ospiti illustri:
Linus, Davide Cassani, Daniel Fontana, i giovani triatleti futuri portacolori italiani a Londra 2012 Alessandro Fabian, angelo custode del piccolo Giacomo Mevio (7 anni che ha completato con lui la parte in bici e di corsa), Anna Maria Mazzetti insieme a Kevin Montoya, ragazzo della Polisportiva Laureus, i triatleti elite Ivan Risti e Andrea Vizzardelli coi ragazzi Laureus Mohamed El Ghamri e Thiago Garcia Rodriguez, e i paralimpici Andrea De Vincenzi, Alessandro Colombo, Alessio Borgato e Patrick Bocchi, atleta ipovedente con la sua guida Nicola Rustichelli che da qui iniziano un lungo viaggio che li vedrà in gara a Rio 2016.

A vincere la gara sportiva nelle staffette dopo il trio Fontana-Cassani-Linus si sono piazzati secondi l'Eros Team (composto dagli amici Eros D'Ambrosio, William Volpe e Tommaso Spineli), terzi Stefano Rossi, Ironman e figlio del portiere della nazionale di pallanuoto Daniele Rossi, insieme alla figlia Carolina.
Laureus è presente in Italia da cinque anni e lavora nelle periferie cittadine per combattere e prevenire il disagio giovanile. Si può contare su 35 tra educatori, psicologi e allenatori per seguire circa 1000 giovani e ragazzi, in situazione di disagio, dai 6 ai 17 anni segnalati dalle scuole, dai centri di accoglienza e dalle nostre reti di invio. Sabato sono stati raccolti 15 mila euro per il progetto.



Può interessarti