Ligonchio, l'appennino reggiano invita i piccini alla scoperta del miracolo dell'acqua

Di EMANUELE ZANGARINI ,

La centrale idroelettrica di Ligonchio. Fonte: Comune di Ligonchio.
La centrale idroelettrica di Ligonchio. Fonte: Comune di Ligonchio.

L'Emilia Romagna si contraddistingue per un'elevata attenzione alle politiche dell'infanzia. Reggio Children, società partecipata del comune di Reggio Emilia ed Enel organizzano domani, domenica 7 agosto una visita alla centrale idroelettrica di Ligonchio che si propone di sensibilizzare i piccoli visitatori alle tematiche ambientali.

Il territorio di Ligonchio, sull'Appennino Reggiano, fa dell'acqua una importare realtà industriale oltre che di attrazione turistica grazie ai laghi Caricatore, Capriolo e Bergetana e i numerosi torrenti che alimentano la centrale idroelettrica di Ligonchio, inaugurata nel 1922.

La centrale, ancora in attività, ospita l'Atelier Di onda in Onda, aperto nel 2010 e da allora visitato da 3.000 persone: un laboratorio didattico sull'elemento acqua e su come viene usata per produrre energia elettrica. Bambini e adulti possono sperimentare le nozioni apprese sul ciclo dell'acqua e sull'energia grazie all'ausilio di percorsi attrezzati monitorati dagli operatori della cooperativa "Il Ginepro". Le visite sono libere e gratuite e non necessitano di prenotazione.

La serata di domenica si chiuderà con un concerto del gruppo gitano Acquaragia Drom e Moni Ovadia con lo spettacolo "Il miracolo dell'acqua".

Per saperne di più

  • Curo le rubriche di ambiente, energia, della ciclabilità e della mobilità sostenibile di bici.tv e outdoorpassion.it. Seguo la parte tecnico-informatica di Outdoor Passion dal 2007 quando portava il nome di Sport Communities. Twitter: @emazangarini Facebook: emanuele.zangarini



Può interessarti