Lo stambecco: il signore delle Alpi protagonista a Entracque

Di GIANCARLO COSTA ,

Stambecco
Stambecco

Lo stambecco è uno dei simboli dell'ambiente alpino, da sempre associato nell'immaginario collettivo ad agilità e forza: dalla preistoria ai tempi moderni è stato da sempre preda ambita, tanto da essere giunto sull'orlo dell'estinzione a metà del 1800. Oggi è nuovamente diffuso su tutto l'arco alpino grazie a una serie di operazioni di reintroduzione messe in atto nel secolo scorso.
Quanti sono gli stambecchi delle Marittime? Come si contano e come vengono monitorati? Quali le minacce ancora in atto?

Ne parla la naturalista Valentina Ruco, collaboratrice del progetto Alcotra Lemed-Ibex, di cui l'Ente Aree Protette Alpi Marittime è partner.

Info pratiche
Data attività: giovedì 13 agosto.
Costo attività: gratuita.
Prenotazioni: a causa del numero limitato di posti è obbligatorio prenotarsi, entro le ore 12 del giorno stesso, telefonando allo 0171 978616 - 0171 976850, oppure inviando una mail a centrovisita@centrouominielupi.it.
Appuntamento: ore 21, Entracque, Piazza del mercato.

Fonte Piemonte Parchi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti