Marco Begalli vince la Coppa Italia Windsurfing di Domaso sul lago di Como e si ritira dalle regate

Di GIANCARLO COSTA ,

Marco Begalli in azione (brindisioggi.it)
Marco Begalli in azione (brindisioggi.it)

Quarantuno gli atleti che hanno partecipato alla regata di Domaso, sul lago di Como, nello scorso weekend, valevole come quinta tappa di Coppa Italia di Formula Windsurfing 2014, tappa del circuito Eurocup, e valevole anche per la Swiss Cup e per il campionato zonale del Nord-Ovest. La regata è stata vinta dallo svizzero Richard Staffaucher, 1° assoluto davanti all'australiano Sean O'Brian e aJan Orsatti. Marco Begalli, quarto assoluto e primo dei grandmaster, è dunque il vincitore della tappa di Coppa Italia e vince il titolo di specialità poichè l'ultima tappa prevista a Livorno è stata cancellata.

Non è mancato il vento in questa tre giorni di gare, in particolare domenica quando le condizioni meteo hanno fatto una dura selezione tra gli atleti. Nel primo giorno di gare, vento leggero con O'Briean davanti a tutti seguito da Marco Begalli e lo svizzero Orsatti. Trentacinque regatanti sulla linea di partenza, 13 gli arrivati. Per gli italiani dopo Begalli, Giacomo Gaggiotti quinto e Frank Christopher sesto. Sabato vento più consistente sui 12-15 nodi e quattro le prove completate che ha permesso lo scarto. L'arrivo a Domaso di Richard Staffaucher ribalta la classifica e si impone su O'Brian e Begalli. Secondo degli italiani, al 6° posto Frank Christopher. Bravo anche Giovanni Franchini ottavo e Giacomo Gaggiotti nono. Domenica, terzo e ultimo giorno di gare, 3 prove con vento di 15 nodi di base con raffiche fino a 20. La classifica finale ha visto dunque Richard Staffaucher, seguito da Sean O'Brian, terzo il giovane Jan Orsatti (primo degli U20), poi Marco Begalli, primo degli italiani, e Matteo Colombo (primo dei pesi leggeri). Primo dei Master l'italiano Gianni Bolla in 14' posizione generale e prima della classifica femminile Simona Mascellani. Ottimo anche Frank Christopher, sesto, Giovanni Franchini settimo, Lucio Fabrizi nono per la top ten.

Come è stata la regata Marco?

'La regata è stata molto difficile - racconta Marco Begalli - non avevo mai regatato a Domaso negli anni precedenti ed il campo di regata è stato molto complicato da un vento dove le raffiche arrivavano da tutte le parti. Certamente i locals hanno fatto valere il fatto che giocavano in casa e conoscevano perfettamente il posto'.

Era il tuo obiettivo di stagione?

'Sapevo che avevo tutte le carte in regola per fare una bella stagione in Formula. E così è stato dalla Coppa Italia al Campionato Italiano fino ad arrivare al terzo posto assoluto di Gallipoli ai campionati mondiali che gli è valso il titolo dei master'.

Ora per il finale di stagione cosa punti?

'Adesso mi concentro sull'Italian Slalom Tour dove al momento sono primo in classifica. Poi si vedrà. Penso di ritirarmi dalle competizioni di Formula e Slalom. Il mondo delle regate mi ha regalato tanto ed è arrivato per me il momento di rallentare un pò. Staremo a vedere cosa succederà, specialmente a livello di testa. Un saluto a tutti i lettori'.  

Fonte Ufficio Stampa AICW

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti