Marco Galliano, primo italiano a scendere dalla vetta del Cho Oyu (8201 metri) con lo snowboard

Di GIANCARLO COSTA ,

Marco-Galliano.jpg
Marco-Galliano.jpg

Finalmente il sogno di Marco Galliano si è compiuto. Salire un 8000 senza l'uso di bombole ad ossigeno, portandosi lo snowboard e scenderlo proprio come i surfisti sull'oceano. Poche ore fa, con una telefonata dal campo 2 a 7200 metri, mi ha informato che ce l'aveva fatta, arrivando in cima alla montagna alle ore 9 del mattino locali, per poi scendere superando le difficoltà della neve crostosa nella parte alta e un impegnativo passaggio a 50° con lo snowboard ai piedi, quando tutti dicevano che non era possibile.

La sua è la terza discesa dal Cho Oyu con lo snowboard, dopo quelle di Marco Siffredi e di un ragazzo spagnolo di cui non conosciamo il nome. La prima per un italiano, soprattutto in vero stile alpino, cioè senza l'ausilio di portatori per il materiale, visto che Marco si è portato lo snowboard e ha montato le tende ai vari campi base da solo e senza usare bombole per l'ossigeno supplementare.

Le sue condizioni sono buone e tra poco proseguirà verso il Campo Base, dove la  meta del ritorno sarà raggiunta.

E' un'impresa storica per lo snowboard-alpinismo italiano (e anche per l'alpinismo stesso), in quanto scendere usando lo snowboard nell'aria sottile di un 8000, dimostra che sulle montagne del mondo, in Himalaya come sulle nostre Alpi, c'è ancora spazio per qualcosa di nuovo, per la fantasia di chi si sa muovere in armonia con la natura. E poi afferma che lo snowboard in discesa è un attrezzo valido su qualunque terreno.

Per Marco Galliano, 37enne piemontese di Saluzzo, che nella vita fa il restauratore di mobili e quindi non è uno snowboarder ne un alpinista professionista, forse la più grande soddisfazione sportiva. Ha toccato il cielo con un dito..e con la sua tavola da snowboard!

Per seguire in tempo reale il ritorno il suo sito è www.marcogalliano.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti