Massima Women in Sport: l'esordio della rivista dedicata allo sport femminile e alla donna in movimento

Di GIANCARLO COSTA ,

Massima Women in Sport
Massima Women in Sport

E' stata presentata oggi nel Municipio d'Ivrea una nuova rivista “Massima Woman in sport”, dedicata interamente allo sport femminile, di Bradipolibri editore di Luca Turolla e diretta da Ilaria Leccardi. Una novità editoriale, in quanto è la prima volta che una rivista di taglio sportivo propone contenuti completamente dedicati allo sport femminile.

Riceve la benedizione dal nuovo presidente del Coni, Giovanni Malagò che chiude il suo intervento con “Oggi più che mai lo sport è donna”. E ne ha ben donde, se pensiamo ai recenti mondiali di Atletica Leggera di Mosca, o a quello di Ciclismo di Firenze, dove le uniche medaglie in questi sport, che sono autenticamente sport di massa (lasciando perdere il calcio ovviamente), sono arrivate dalla maratoneta Valeria Straneo, argento a Mosca, e da Rossella Ratto, bronzo nella prova su strada.

Valeria Straneo è uno dei personaggi presentati dalla rivista, che colpisce per la copertina, dedica ad un'altra atleta, Giusy Versace, amputata bilaterale, autrice di un libro intitolato “Con la testa e con il cuore si va ovunque”. Un messaggio che potrebbe arrivare da ciascuna delle donne protagoniste di questo primo numero della rivista, che sono un esempio e uno stimolo per l'universo femminile che decide di dedicarsi allo sport ritagliando il tempo tra lavoro, famiglia e faccende domestiche che gravano da sempre sulle loro spalle. L'emancipazione femminile nella nostra società è passata anche attraverso lo sport, nonostante fosse da sempre osteggiata se non derisa quando cercava di farlo.

Pensate che la maratona, la specialità più popolare dell'Atletica Leggera considerata da sempre la regina delle Olimpiadi, ammise la partecipazione delle donne, con una gara dedicata, solo con i Campionati Europei di Atene del 1982 (dove seconda fu Laura Fogli) e fu ammessa alle Olimpiadi nel 1984 a Los Angeles. Sembra medio evo, eppure le cose sono andate proprio così solo 30 anni fa'.

Una rivista non solo per le donne, ma che deve essere letta anche da tanti maschietti che possono capire il valore di tante sportive campionesse con la maglia azzurra o nella vita di tutti i giorni.

La rivista è distribuita in edicola, per altre info consultare il sito www.massimawomeninsport.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti