Massimo De Ponti e Anna Maria Mazzetti campioni italiani di Duathlon Sprint

Di MARCO CESTE ,

podio femminile
podio femminile

Massimo De Ponti del CS Carabinieri e Anna Maria Mazzetti del GS Fiamme Oro, hanno conquistato il titolo di campioni italiani di duathlon sprint. La gara che li ha incoronati campioni nazionali si è disputata domenica 26 marzo a Tirrenia, in provincia di Pisa. L'argento è andato ad Andrea Secchiero del GS. Fiamme Oro e ad Elena Petrini del TD Rimini, mentre la medaglia di bronzo è stata vinta da Andrea De Ponti del Friesian Team e dalla giovane Sveva Fascetti del Minerva Roma.
Il CT del Duathlon Andrea Compagnoni, racconta la cronaca agonistica dettagliata dei tricolori:
" Gara maschile con pronostico aperto, con diversi atleti al via in grado di conquistare un titolo che rimane piuttosto ambito;al via i ritmi non sono velocissimi, tutti i favoriti si controllano, nessuno prende decisamente l'iniziativa, la selezione avviene naturalmente, con un gruppetto di circa una quindicini di atleti che si avvantaggia sugli altri.Tutti i migliori sono davanti, Secchiero, Ascenzi, Picco, Massimo e Andrea De Ponti, Brustolon, Facchinetti, Villari, i due junior Stateff e Chitti, Dotti, D'Aquino, Della Pasqua, seguiti da altri atlleti che rimangono ancora sulla coda del gruppo di testa, che entra senza sussulti particolari in zona cambio. La frazione ciclistica presenta un percorso completamente piatto, che non permette di fare selezione, Picco prova a partire subito, ma viene ripreso, al termine del primo dei 3 giri previsti attacca d'Aquino che riesce a quadagnare qualche secondo, ma il gruppo rientra 'tirato' a turno da parecchi atleti. La velocita' non si alza particolarmente, c'e' il tempo per registrare un tentativo di Dotti e ancora di Picco, ma le cose non cambiano, il gruppo al comando rimane compatto, non ci sono piu' tentativi degni di nota e questo favorisce il rientro del secondo gruppo inseguitore, che riaggancia i primi alla fine del secondo giro. Al comando ci sono una quarantina di atleti, si muovono bene gli atleti delle Fiamme Oro, che tengono controllato il ritmo, guidando cosi' il gruppo verso la decisiva seconda transizione. E' proprio l'esperto atleta delle Fiamme Oro, Manuel Canuto, ad entrare per primo in T2, seguito da tutto il gruppo che "intasa" la zona cambio, il piu' veloce e' il sorprendente Terranova, che anticipa il carabiniere Massimo De Ponti, poi Secchiero, Ascenzi e subito dietro il giovane Andrea De Ponti del Friesian Team, gli altri sono meno rapidi e meno capaci di districarsi nel " traffico" di una fase cosi' importante e concitata. La testa della corsa viene presa da Massimo De ponti che imprime un ritmo davvero sorprendente, in grado di mettere tra se' e gli inseguitori secondi decisivi: per il podio si apre una bella lotta tra Ascenzi,Andrea De Ponti e Secchiero, dietro le posizioni cambiano rapidamente. Sul traguardo "vola" un brillantissimo e ritrovato De Ponti, che conquista il suo secondo titolo tricolore di duathlon sprint, secondo posto per Secchiero che anticipa in volata Andrea De Ponti e Ascenzi, poi Villari del TD Rimini che precede Terranova, il quale resiste dal ritorno forse tardivo di Picco e Brustolon, poi il bravo junior Delian Stateff e Bonazzi che chiude la top ten. Piu' selettiva e "chiusa" la prova femminile, che vede un 'plotoncino' di una decina di atlete prendere il largo: Mazzetti, Priarone, Dossena, Peron, Capone, Olmo, Fascetti, Petrini, Cibin e Signorini; passano al comando al termine del primo giro nella prima frazione, ma e' una situazione che cambia verso il terzo km, quando un cambio di ritmo impresso dalla Petrini e dalla Mazzetti spezza il gruppo di testa. Rimangono al comando, Fascetti, Priarone, Mazzetti, Dossena, Olmo e Petrini che entrano in T1 con una ventina di secondi su Cibin, Peron, Capone e Parodi. Le sei atleti di testa diventano irrangiungibili per le inseguitrici, anche in questo caso non si registrano attacchi importanti, anche se il ritmo rimane sempre piuttosto elevato. Poco prima dell'arrivo in T2, l'atleta del Cremona Stradivari, Sara Dossena, si fa sorprendere da un allungo delle avversarie che entrano tutte insieme, il cambio della Petrini e' molto rapido, agevolato dall'uso dei pedali specifici per il duathlon, la Mazzetti e' subito dietro, poi le giovanissime Olmo e Fascetti seguite dalla Priarone. L'atleta delle Fiamme Oro Mazzetti rientra sulla portacolori del TD Rimini Elena Petrini, scavalcandola verso la fine del primo km, il suo ritmo di corsa si dimostra fuori portata per tutte le altre e la conduce verso una vittoria assolutamente meritata; seconda la brava Petrini, poi la giovane duatleta del Minerva Roma Sveva Fascetti che conquista il terzo gradino del podio, anticipando una generosa Giorgia Priarone del TD Rimini, quinta giunge Sara Dossena, sesta l'altra giovanissima atleta del Pianeta Acqua Angelica Olmo che chiude il sestetto che ha dominato la gara. Alice Capone regola il gruppo delle inseguitrici chiudendo settima, ottava Gaia Peron delle Fiamme Oro, nona Federica Parodi della Virtus e a chiudere la top ten, Veronica Signorini del Cremona Stradivari".
Maschile
1 Massimo De Ponti (CS Carabinieri) 52.20
2 Andrea Secchiero (GS Fiamme Oro) 52.28
3 Andrea De Ponti (Friesian Team) 52.28
4 Alex Ascenzi (GS Fiamme Azzurre) 52.29
5 Fabio Villari (TD Rimini) 52.43
Femminile
1 Anna Maria Mazzetti (GF Fiamme Oro) 1.00.03
2 Elena Petrini (TD Rimini) 1.00.13
3 Sveva Fascetti (Minerva Roma) 1.00.22
4 Giorgia Priarone (TD Rimini) 1.00.27
5 Sara Dossena (Cremona Stradivari) 1.00.45

classifica campionato italiano duathlon



Può interessarti