Mattia Ceccarelli e Sara Dossena vincono il Triathlon Sprint Città di Lecco

Di MARCO CESTE ,

triathlon lecco podio maschile
triathlon lecco podio maschile

da LeccoNotizie.com

Mattia Ceccarelli della Società Sportiva Dds domina l’edizione 2012 del Triathlon Sprint Città di Lecco (Memorial Matteo Rigamonti) competizione valevole per il campionato regionale chiudendo la sua gara in 56’15”. Alle sue spalle Gregory Barnaby (Fumane Triathlon Asd) che ha fermato il crono sui 56’32”, mentre al terzo posto Jacopo Butturini (Fumane Triathlon Asd) 57’20”.

Nella gara femminile splendida vittoria di Sara Dossena del Triathlon Cremona Stradivari che ha chiuso in 1h4’22”, al secondo posto Monica Cibin (Ssd Multisport) 1h6’44” e al terzo posto Elena Mauri (1h7’29”) del  Harbour Club Milano. (Nella foto sopra )

500 gli atleti ai nastri di partenza in questa 11^ edizione con lo start della prima batteria ritardato di una ventina di minuti a causa di due auto posteggiate in zona gara. Intransigenti gli Agenti della Polizia Locale di Lecco che hanno dato l’ok solo a rimozione avvenuta. La giornata si è così aperta alle 9.30 circa con la prima batteria maschile, a seguire con la seconda, terza e quarta, quindi alle 13.20 circa donne al via e alle 14.45 partenza della batteria Top maschile.

Dopo una impressionante progressione di qualità e di presenze (80 atleti nel 2001 e 900 nel 2010) e dopo ben quattro edizioni con assegnazione del titolo tricolore assoluto (2006/7/8/10), la manifestazione, come nelle due ultime edizioni, è stata organizzata con il format tipo Coppa del Mondo rivelandosi una delle gare Sprint più spettacolari d’Europa, complice la meravigliosa cornice del Lungolago di Lecco.

Tre le frazioni di gara, la prima, nuoto (0,750 km) con partenza dalla piattaforma galleggiante, giro di boa collocato nel bel mezzo del golfo di Lecco e uscita dalla storica scalinata in sasso davanti al Monumento ai Caduti Lecchesi.
La seconda frazione di ciclismo (20 km pari a 5 giri) si è svolta su percorso completamente piatto ma reso pesante da ben 3 giri di boa per inversione del senso di marcia con relativi rilanci “spacca gambe” e da curve evidenti da affrontare con molta tecnica e saggezza.
Quindi terza e ultima frazione di corsa ovvero 5 km, che ha ricalcato il precedente percorso bici.

Pienamente soddisfatto il presidente del Triathlon Lecco Renzo Straniero (nella foto sopra): “Con 500 atleti ai nastri di partenza provenienti da tutta Italia possimoa ritenerci soddisfatti. Azzeccatissima e spettacolare la formula che ormai abbiamo adottato da tre anni a questa parte e poi siamo stati fortunati con il tempo, meglio di così non poteva andare. Per quanto riguarda la gara, a livello maschile c’è stata una conferma con la vittoria di Ceccarelli, mentre nella gara femminile c’è stata la sopresa Dossena, una ragazza sprintosa che ha fatto la differenza nella frazione podistica. L’anno prossimo cercheremo di riavere il Campionato Italiano, sarebbe una grande cosa e un impegno decisamente maggiore dato che per la prima volta si dovrà garantire una doppia giornata di gare: sabato e domenica. Si tratterebbe di una sfida decisamente impegnativa ma nel contempo stimolante non solo per il Triathlon Lecco ma anche per gli operatori turistici del territorio perchè vorrebbe dire 4 giorni di presenza a Lecco e dintorni di atleti e grande pubblico”.

fotogallery

classifica



Può interessarti