Melloblocco 2013 day one: si parte con il cielo punteggiato di lanterne cinesi

Di GIANCARLO COSTA ,

foto_lancio_lanterne_cinesi_Melloblocco_2013_(ph_Klaus_Dellorto).jpg
foto_lancio_lanterne_cinesi_Melloblocco_2013_(ph_Klaus_Dellorto).jpg

Sabato 27/04/2013. E' stato inaugurato ieri sera il 10° Melloblocco, che fino a domenica 5 maggio farà della Val di Mello – Val Masino il centro del bouldering e dell'arrampicata mondiale. Al Centro Polifunzionale della Montagna di Filorera è stato presentato il programma insieme al libro del Melloblocco, e si sono liberate in cielo decine di lanterne cinesi ballando al ritmo della “Kreole Gang”.

“Piove dalle nuvole sparse. Piove su le tamerici salmastre ed arse...” E piove (per ora) anche sul Melloblocco. Come previsto, è un “attacco” bagnato quello del 10° Melloblocco. Ma, ieri sera, all'inaugurazione del Mello che festeggia i suoi primi 10 anni, nessuno sembrava farci caso. Intanto, in Val Masino sono già arrivati più di 300 Melloblocchisti. E il solito rito dell'iscrizione s'è consumato come sempre: il Mello (e la sua maglietta) sono una fede – sì, pare proprio che sia impossibile farne senza. Quest'anno, poi, ci sono 10 giorni a disposizione e sarà un Mello lungo e denso di eventi: ogni giorno avrà le sue sorprese. La prima, ieri sera dopo l'inaugurazione, è stata un inaspettato lancio di lanterne cinesi. Il cielo s'è punteggiato di luci che si perdevano sempre più in alto, mentre sul prato s'improvvisavano danze al ritmo della (bravissima) Kreole Gang – New Orleans Street Band. Belle sensazioni... di libera felicità.

Soprese boulder - i blocchi coperti. Giusto per dirne una che ha il valore di un vero avviso ai boulderisti: Simone Pedeferri (il tracciatore ancorché inventore dei blocchi del Mello) ha annunciato che 7 boulder di gara sono stati coperti. Dunque non temete: si può arrampicare anche con la pioggia. E comunque, dopo la pioggia, i tempi di attesa per l'asciugatura saranno minimi, e si potrà arrampicare praticamente da subito.

Melloblocco oggi - Marzio Nardi e l'arrampicata in scena. Il programma di oggi riserva due eventi nel segno dell'arrampicata sportiva e della sua storia. Protagonista di entrambi è Marzio Nardi, il climber torinese che con la sua creatività e le sue iniziative ha segnato gli ultimi 15 anni dell'arrampicata sportiva. Il primo appuntamento è alle ore 18:00, al bar Kundaluna di San Martino (Val Masino) per la presentazione di Marzio Nardi is dead il libro di Elena Corriero (ed. Alpine Studio) che racconta attraverso l'esperienza di Nardi tutta la storia, i personaggi e l'evoluzioni degli ultimi 25 anni dell'arrampicata: dalle falesie, al boulder alle gare. Il secondo vede in scena Marzio Nardi nelle vesti di narratore di “Ghiaia”: un vero e proprio spettacolo teatrale con il quale per immagini, video, parole e musica accompagnerà i boulderisti e gli spettatori attraverso le sue esperienze di climber e la storia stessa degli ultimi 15 anni di arrampicata sportiva. Il tutto, alle 21:00, nel teatro tenda del Mello. Posti a sedere sui crash pad – si consiglia di portarseli – per una speciale sessione boulder da non perdere.

Il libro del Melloblocco. Ieri sera al Centro Polifunzionale della Montagna di Filorera è stato presentato anche il volume che, dal 2004 ad oggi, ripercorre tutto il cammino di questa manifestazione che ha saputo trovare una sua strada e una condivisione uniche. Un libro di colori, immagini (tante), parole scritte ed emozioni che restituiscono una memoria costruita assieme. Difficile non sorridere notando come i bambini di quelle prime volte siano diventati i 20enni protagonsti di oggi. Mentre i ragazzi di quegli inizi, ora siano qui con i loro bimbi. E non può sfuggire come, anno dopo anno, la manifestazione si arricchisca di nuovi partecipanti, di nuove iniziative che però sembrano integrarsi perfettemente con il tutto. Insomma, pare che il Mello e la Valle siano una sorta di catalazzatori per iniziative, incontri ma anche libera creatività e arrampicata.

Guide alpine, l'arrampicata, la Valle. Quest'anno le Guide Alpine del Collegio della Lombardia - organizzatore delle prime 3 edizioni della manifestazione - saranno a disposizione gratuitamente per dei veri e proprio “clinics” per far conoscere l'arrampicata in Valle. Un'iniziativa forse unica nel suo genere che testimonia non solo le molte anime del Melloblocco ma anche la voglia di lavorare assieme per l'arrampicata e per la Valle.

10° MELLOBLOCCO 26 aprile - 5 maggio 2013 Val Masino

Il Melloblocco è aperto a tutti: info, programma, iscrizioni sul sito ufficiale: http://www.melloblocco.it

Fonte organizzazione Melloblocco

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti