Mens sana in corpore sano

Di DAVE ,

PREMIOSUZZARA
PREMIOSUZZARA

In fondo anche gli antichi sostenevano che mantenere in salute il corpo è un'indispensabile requisito per conservare in salute il cervello; perciò, nessuna sorpresa se più di qualche concorrente della Aironbike di Guastalla del 28 febbraio, prima o dopo la corroborante pedalata della competizione, desiderasse visitare alcune delle principali attrazioni culturali dei dintorni della cittadina padana.

A pochi chilometri da Guastalla, ma già dove l'Oltrepo entra in territorio mantovano, Suzzara ospita orgogliosamente la Galleria del Premio. Di quale premio si tratta? Di quel Premio Suzzara che, istituito nel 1948 su idea di Dino Villani, ha saputo affermarsi nel tempo come una delle principali rassegne di arte contemporanea del panorama nazionale (soprattutto per quanto riguarda il versante figurativo) e conserva tuttora un posto particolare all'interno della vita culturale suzzarese.

Inaugurato nel 2002, il museo permanente della Galleria del Premio Suzzara raccoglie una parte consistente e significativa delle opere che hanno partecipato al Premio Suzzara dalla sua prima edizione fino a oggi. Tra le opere esposte, le varie vincitrici della manifestazione, che, non di rado, portano firme di tutto rispetto: Renato Guttuso, Aligi Sassu, Renato Birolli, Bepi Romagnoli, Giuseppe Zigaina e Antonio Ligabue.
Spostandosi nella vicinissima Luzzara, invece, si potrà visitare il Museo nazionale delle arti naives. Fondato nel 1968 da Cesare Zavattini, il più illustre dei cittadini locali, e ospitato dalle sale dell'ex Convento degli Agostiniani, il museo raccoglie una collezione di opere rappresentative della corrente artistica che, in Italia, conobbe un periodo di particolare vivacità gli anni Cinquanta e la metà degli anni Settanta del Novecento. Oltre alla collezione d'arte naïve, il patrimonio curato da Fondazione Un Paese è costituito da una importante raccolta di fotografie di autori di fama internazionale quali Hazel Kingsbury Strand, Stephen Shore, Vittore Fossati, Marcello Grassi/Fabrizio Orsi e dal Fondo Zavattini, un corpus di più di 2300 volumi.




Museo permanente della Galleria del premio Suzzara

Indirizzo: via Don G. Bosco, 2/a, Suzzara
Telefono: 0376 535593 - Fax: 0376 535841
E-mail: galleriapremio@comune.suzzara.mn.it
Sito: www.premiosuzzara.it
Orario: Orari invernali: martedì, giovedì e venerdi ore 10.00-12.30 e 16.00-18.00, sabato ore 16.00-19.00, domenica e festivi ore 10.00-12.30 e 16.00-19.00. Orari estivi: martedì, giovedì e venerdi ore 10-12.30 e 16.00-18.00, sabato ore 16.00-19.00, domenica e festivi ore 10.00-12.30 e 16.00-19.00. Ingresso: intero euro 5,00, ridotto euro 4,00 (gruppi e studenti fino a 26 anni, soci TCI), gratuito ragazzi fino a 16 anni e anziani oltre i 65.

Listino prezzi: Ingresso: Euro 5,00 - ridotto euro 4,00 (gruppi e studenti fino a 26 anni, soci TCI), gratuito ragazzi fino a 16 anni e anziani oltre i 65 anni-

Museo nazionale delle arti naives - Cesare Zavattini

Indirizzo: Ex Convento Lodigiani, Villa Superiore 32, 42025 Luzzara (RE)
Telefono: 0522 977283 - 0522 977667
Fax 0522 224830
Sito: www.naives.it



Può interessarti