Monti Sorgenti, inaugurata la mostra G4/58 Verso la Montagna di Luce

Di GIANCARLO COSTA ,

Foto Spedizione G4 58 (foto Maraini Cai Lecco)
Foto Spedizione G4 58 (foto Maraini Cai Lecco)

Tutto pronto per Monti Sorgenti 2018 che alle ore 18 di sabato 12 maggio inaugura a Palazzo delle Paure la mostra “G4/’58. Verso la Montagna di Luce”. La mostra è organizzata in collaborazione con il CAI centrale per celebrare il 60° anniversario della prima salita della montagna compiuta dalla storica spedizione del 1958. Sarà presente come ospite d’onore lo scrittore Marco Albino Ferrari, curatore della mostra, oltre ai vertici del Cai Lecco e agli allestitori Alessandro Dubini e Giovanna Colombo.
Era il 6 agosto del 1958 quando Walter Bonatti e Carlo Mauri toccarono la cima del Gasherbrum IV, che con i suoi 7925 metri è una delle più maestose e impervie cime del pianeta. Fu la prima salita di una montagna che nella storia è stata scalata solo 4 volte. Un’impresa indimenticabile su una via ad oggi mai ripetuta, lungo la cresta nord-est.

Tra i componenti della spedizione, guidata da Riccardo Cassin, c’era anche Fosco Maraini, orientalista, scrittore, regista e fotografo. Le sue fotografie in bianco e nero e a colori Kodachrome, alcune delle quali del tutto inedite, sono oggi protagoniste di questa mostra che le raccoglie dagli archivi della Cineteca nazionale del Club Alpino Italiano. L’esposizione, che si svolge in collaborazione anche con la città di Sondrio è un’occasione speciale che permetterà alla città di rivivere quel grande sogno realizzato nel 1968. Il GIV tornerà ad essere protagonista di Monti Sorgenti nella serata di venerdì 18 maggio in cui sarà presentata la spedizione che quest’estate tenterà di compiere la prima ripetizione della via di Mauri e Bonatti. Ricordiamo che la mostra sarà aperta a Palazzo delle Paure dal 13 maggio al 3 giugno da martedì a venerdì 9.30-18; giovedì anche apertura serale 21-23; sabato e domenica 10-18; lunedì chiuso.

La rassegna di Monti Sorgenti 2018 proseguirà lunedì 14 maggio con la serata di Stefania Steppo Valsecchi alle 20.45 in Sala Don Ticozzi con la proiezione del film “Apro gli occhi e non sogno” che racconterà l’attraversata da Catania a Capo Nord in bici (5300 km).

Giovedì 17 maggio alle 18 in sala conferenze a Palazzo delle paure andrà in scena la "Conversazione sul Sasso Cavallo ricordando Marco Anghileri" curata da Luisa Rota Sperti: Giuseppe Det Alippi, Benigno Balatti, Matteo Della Bordella, Luca Passini, Eugenio Pesci, Matteo Piccardi, alpinisti che in tempi diversi si sono cimentati con il Sasso Cavallo, si scambiano ricordi, emozioni, pensieri, moderati da Carlo Caccia.
Faranno da cornice le fotografie di Giuditta Scola esposte in sala solo per la durata di questo evento in combinazione con frammenti di disegni di Luisa Rota Sperti e testi tratti da interviste ai due alpinisti: una mostra che sarà collocata al rifugio Tissi, Civetta, per il “Cammina(r)te 2018, nel contesto del gemellaggio Dolomiti/Grigne.

Fonte Monti Sorgenti

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti