Morti due escursionisti in Valsusa

Di GIANCARLO COSTA ,

Cresta del Monte Civrari Punta della Croce (foto Gulliver.it)
Cresta del Monte Civrari Punta della Croce (foto Gulliver.it)

Sono stati ritrovati questa mattina i corpi senza vita dei due escursionisti di Rivoli dispersi da ieri in Val Susa.
Si tratta di Fiorenzo Praturlon e Roberto Rolfini entrambi appassionati escursionisti e corridori in montagna. L’allarme era stato dato ieri dai famigliari, che non vedendoli ritornare dopo l’escursione iniziata venerdì mattina, avevano allertato il Soccorso Alpino, che hanno iniziato le ricerche venerdì sera e proseguito nella notte.
Ieri mattina avevano scelto di salire verso la Punta della Croce, una pendice del Monte Civrari ai 2200 metri d’altezza sui sentieri nella neve, ma l’incidente è stato fatale.
I due escursionisti sono precipitati ieri in un canalone, facendo un volo di circa 150 metri, fatale lo schianto contro le rocce.
Il recupero delle salme è stato molto difficoltoso, trattandosi di una zona impervia e a causa della nebbia, l’elicottero dei soccorsi non è riuscito a volare e le squadre sono andate a piedi.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti