Move Mountains: il lato femminile di The North Face

Di GIANCARLO COSTA ,

Move Mountains The North Face la climber Margo Hayes
Move Mountains The North Face la climber Margo Hayes

The North Face presenta “Move Mountains”, un movimento globale nato con l’obiettivo di cambiare il concetto di esplorazione, celebrando e condividendo le storie delle esploratrici di tutto il mondo con lo scopo di incoraggiare la crescita di una nuova generazione di donne, fiere e fiduciose delle proprie capacità.
“Move Mountains” affonda le sue radici nella volontà di condividere le storie delle donne che esplorano il mondo che le circonda e di impegnarsi affinché possa crescere una nuova generazione di esploratrici; un altro punto focale molto importante è inoltre la volontà di investire sia nelle campagne marketing che nel design di prodotto.

STORYTELLING

La pietra miliare di “Move Mountains” è la volontà di celebrare le storie di tutte le donne che spingono oltre i confini di ciò che è possibile fare, incluse le atlete del team The North Face Hilaree Nelson (alpinista), Ashima Shiraishi, Margo Hayes (entrambe climber) e Fernanda Maciel (ultrarunner nonché sostenitrice di importanti cause umanitarie), in una serie di video narrati da chi le ammira.
The North Face rende protagoniste anche le donne in quanto veri modelli a cui ispirarsi, indipendentemente dalla loro passione per l’esplorazione, come per esempio l’attrice America Ferrera, paladina dell’empowerment femminile, la scienziata NASA Tierra Guinn Fletcher e la musicista ed attivista Madame Gandhi.

“Il nostro team è composto da donne che hanno raggiunto grandi risultati per decenni, conquistando per la prima volta vette inesplorate oppure vincendo gare di più di 160 chilometri. Per questo motivo sappiamo meglio di chiunque altro che il mondo è popolato da moltissime donne che ogni giorno compiono imprese incredibili che possono essere di grande ispirazione. Nonostante questo, le donne non si vedono rappresentate o percepite come vere esploratrici” spiega Tom Herbst, global vice president of marketing di The North Face. “Abbiamo dato il via a questa iniziativa basandoci sulla semplice teoria che, se le donne e le bambine avessero la possibilità di vedere in azione donne che sono dei veri modelli di esplorazione, ciò darebbe vita a nuove, importanti, fonti di ispirazione per le generazione future. Per questo motivo ci siamo impegnati a mettere la nostra piattaforma di storytelling a disposizione delle donne di tutto il mondo, per dare voce e visibilità alle loro storie ed incoraggiando altri a fare lo stesso.”

Con l’obiettivo di popolare il mondo di esploratrici che siano anche artiste, atlete, educatrici e scienziate, The North Face si sta impegnando per una rappresentazione equa e paritaria della figura femminile nelle sue campagne pubblicitarie, sui social media e in tutti i contenuti creati dal brand.
Inoltre, il marchio punta ad incoraggiare anche altri soggetti a condividere sui social media le storie delle donne che li ispirano con l’hashtag #SheMovesMountains.
Queste storie verranno raccolte sulla pagina thenorthface.com/shemovesmountains e trasformate in opere d’arte che verranno esposte a New York quest’estate e nello store londinese del marchio in primavera.

AZIONE

The North Face sta sviluppando partnership con organizzazioni in tutto il mondo, con lo scopo di incoraggiare e supportare le generazioni future di donne avventurose.
Nel Regno Unito, ad esempio, The Outward Bound Trust e The North Face lavorano insieme per consentire a 1.600 giovani donne di vivere un’autentica esperienza di esplorazione immerse nella natura. L’obiettivo di questa collaborazione è quello di promuovere i benefici dell’attività outdoor tra le ragazze che vivono in contesti urbani, grazie al supporto della Community The North Face Never Stop che accompagnerà le ragazze alla scoperta di nuove avventure.
Escursioni nella natura, primi approcci al climbing, all’hiking o al kayak: tutto questo e molto altro potrà essere vissuto dalle giovani donne in compagnia di The Outward Bound Trust e The North Face.
“Siamo impegnati ad incoraggiare al nostro interno cambiamenti volti a promuovere una reale diversità all’interno delle aziende sfruttando al meglio lo straordinario potenziale di ogni singolo individuo, in particolar modo le donne, e declinandolo nello sviluppo di prodotti ed esperienze uniche. Al contempo, siamo entusiasti di promuovere e dare visibilità a storie che possano ispirare le donne di tutto il mondo. “Move Mountains” offre alle donne la possibilità di vedere se stesse riflesse nel nostro brand e ci auguriamo che ciò possa ispirarle ad impegnarsi nel raggiungimento di nuovi obiettivi, come donne e come esploratrici” commenta Keryn Francisco, Creative director for Run + Train di The North Face.

L’azienda sta ampliando la propria offerta per il pubblico femminile, iniziando da pantaloni e pantaloncini rivisitati attraverso una compressione migliorata, un maggiore sostegno ed un accurato studio visivo. Nuovi stili e nuove silhouette saranno disponibili ad aprile nei negozi e online. Tra i capi di punta: Perfect Core High-Rise Tight, Contoured Tech High-Rise Tight e Beyond the Wall Free Motion Bra.
Inoltre, The North Face inaugurerà due nuovi Store dedicati specificamente alle donne nel 2018: il primo pensato per il running e il training a Edina (Minnesota, USA); il secondo a San Francisco offrirà invece la linea completa di prodotti per le donne inclusi i capi da montagna e quelli di taglio Urban.
A Londra, in Regent Street, il negozio monomarca del brand trasformerà il piano interrato in un favoloso spazio dedicato alle donne con uno staff specializzato, collezioni pensate appositamente per il pubblico femminile, borse personalizzabili e molto altro.

Per maggiori informazioni relative a “Move Mountains”: www.thenorthface.com/shemovesmountains

#SheMovesMountains sui social network.

Guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=No6qzzMq-eU

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti