Nasce PrimaLoft Bio Performance Fabric il primo tessuto sintetico in fibre biodegradabili riciclate al 100%

Di GIANCARLO COSTA ,

PrimaLoft Bio
PrimaLoft Bio

PrimaLoft, Inc., leader mondiale in soluzioni avanzate per la tecnologia dei materiali, espande la propria linea biodegradabile con l’introduzione di Primaloft® Bio™ Performance Fabric, il primo tessuto sintetico biodegradabile, riciclato al 100%.

Primaloft Bio Performance Fabric si unisce a Primaloft® Bio™ Insulation, presentato recentemente e anch’esso un primato nella sua categoria. Alla base di entrambe le innovazioni vi è una migliorata tecnologia delle fibre, che permette per la prima volta una biodegradazione fortemente accelerata in determinate condizioni ambientali. Sia Primaloft® Bio™ Performance Fabric che Primaloft® Bio™ Insulation saranno disponibili sul mercato a partire dall’autunno 2020.

“Fin dall’inizio di questo progetto abbiamo pensato che i tessuti fossero una parte molto importante nello sviluppo di materiali biodegradabili. Grazie a questa innovazione, oggi, un capo d’abbigliamento potrebbe essere interamente restituito alla natura.” Afferma Mike Joyce, Presidente e CEO di Primaloft. “Al fine di non compromettere la performance, dovevamo essere sicuri che le nostre fibre biodegradabili potessero affrontare il rigoroso processo di produzione di un tessuto, senza perdere la capacità di degradarsi. Questa innovazione rappresenta un nuovo orizzonte che consente di elevare gli standard attuali e di determinare un’importante riduzione dell’impatto ambientale creato dall’industria tessile.”

Le fibre di PrimaLoft® Bio si disgregano quando esposte ad ambienti come discariche e oceani perché questo nuovissimo processo rende le fibre più attrattive nei confronti dei microbi naturali di questi ambienti anaerobici. I microbi smaltiscono le fibre in maniera più rapida, restituendo così il materiale a madre natura.
Questi nuovi prodotti aiuteranno a risolvere il crescente problema delle microplastiche che invadono oceani e terreni: una problematica importantissima non solo per l’industria tessile. La ricerca di Ellen Macarthur Foundation stima che mezzo milione di tonnellate di fibre di micro plastica disperse durante il lavaggio di tessuti basati su plastiche come poliestere, nylon e acrilico finiscano nell’oceano ogni anno.
Primaloft® Bio™ si biodegraderà solamente se esposto ai microbi trovati nel terreno o nell’acqua dei nostri oceani, ma naturalmente conserverà immutate le sue qualità e performance nel corso di tutto il suo ciclo vitale all’interno dei capi di abbigliamento.
I risultati di test specifici indicano una percentuale dell’84.1% di biodegradazione in 423 giorni in condizioni ASTM D5511* (simulazione accelerata di discarica) e il 55.1% di biodegradazione in 409 giorni in condizioni ASTM D6691** (simulazione accelerata di ambiente marino).

“In PrimaLoft non abbiamo mai visto il riciclo come la soluzione finale e abbiamo voluto andare oltre: così “non solo siamo stati in grado di scoprire come utilizzare la biodegradazione, ma stiamo portando la sostenibilità ad un altro livello.” aggiunge Joyce. “La nostra intenzione è di contribuire -con nuove tecnologie per le fibre- a ottenere il minor impatto possibile sull’ambiente. Questa filosofia fa parte della nostra storica dedizione ad essere “Relentlessy responsible.”

Ad oggi, PrimaLoft® ha salvato alle discariche oltre 90 milioni di bottiglie di plastica che ha trasformato in un’avanzata tecnologia di isolamento. Dal 2020 il 90% dei prodotti d’isolamento PrimaLoft® avranno almeno il 50% di contenuto riciclato, senza con questo compromettere qualità e performance. All’inizio dell’anno PrimaLoft® ha introdotto il suo primo isolamento con il 100% di materiale riciclato. Come sempre stiamo lavorando ed investendo per ridurre l’impatto sulla catena di distribuzione, creando soluzioni per diminuire energia ed emissioni di carbonio, utilizzando prodotti biodegradabili ed incorporando fibre naturali nei prodotti.

Maggiori informazioni su PrimaLoft Bio: http://primaloft.com/primaloftbio

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti