Il navigatore per bici che non distrae spopola su Kickstarter

Di EMANUELE ZANGARINI ,

SmartHalo di CycleLabs.
SmartHalo di CycleLabs.

In Canada un gruppo di ciclisti urbani ha creato un semplice indicatore da montare sulla bici al posto del contachilometri. Certo i navigatori non sono esattamente una novità ma lo è l'idea di creare un nuovo oggetto che superi i vari dispositivi che distraggono dalla pedalata, specialmente n città dove il tempismo in una svolta e l'attenzione alla strada è vitale.

SmartHalo si monta sul manubrio della bici ed è un display rotondo che si illumina in modi diversi se si deve svoltare, tornare indietro o se si è arrivati a destinazione, indicando nel caso anche il grado della svolta.

Oltre a questa funzionalità lo strumento misura parametri più comuni come tempo di percorrenza, distanza, calorie bruciate durante la pedalata e anche il dislivello complessivo del proprio itinerario. Il dispositivo è fatto per rimanere montato sulla bici, presentandosi come un anonimo oggetto nero che prende vita una volta connesso con lo smartphone e resiste alle intemperie e alle sollecitazioni. Funge da faretto che si accende automaticamente al buio e si spegne quando si parcheggia la bicicletta e può fungere anche da antifurto.

L'invenzione ha mietuto successi sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter raccogliendo oltre quattro volte la cifra richiesta dai suoi inventori per commercializzarlo.

La consegna del prodotto finito ai finanziatori è prevista per il maggio del 2016, giusto in tempo per le pedalate estive.

Per saperne di più

SmartHalo

  • Curo le rubriche di ambiente, energia, della ciclabilità e della mobilità sostenibile di bici.tv e outdoorpassion.it. Seguo la parte tecnico-informatica di Outdoor Passion dal 2007 quando portava il nome di Sport Communities. Twitter: @emazangarini Facebook: emanuele.zangarini



Può interessarti